Politica

Politica, ex sottosegretario Vincenzo Zoccano aderisce a Vox Italia: La mia è una scelta di coerenza

di  stefano albamonte  -  7 Aprile 2020

L’ex sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio del Governo Conte I, Vincenzo Zoccano, ha aderito a Vox Italia, il nuovo partito guidato da Francesco Toscano e ispirato al pensiero del filosofo Diego Fusaro.

“La mia è una scelta di coerenza, un modo – ricorda Zoccano – per continuare a portare avanti la mia battaglia politica a favore delle persone con disabilità e delle loro famiglie, contro quella politica che si riempie la bocca di espressioni buoniste e di assistenzialismo, contro un sistema che stenta a misurarsi concretamente con queste tematiche a causa di una maggioranza che è incompatibile con il mio pensiero.

Zoccano, che nel corso della sua esperienza di governo deteneva le deleghe alla Famiglia e alla Disabilità ed era stato candidato alla Camera del M5S nel collegio uninominale di Trieste.

“Vox Italia ha espressamente inserito nel suo programma politico – ha aggiunto – l’impegno a garantire la tutela dei diritti costituzionali ed umani delle persone con disabilità, per me questione imprescindibile, e sono certo potrà divenire in breve tempo il punto di riferimento politico di questo vasto mondo”.

“L’arrivo di Zoccano – ha affermato Francesco Toscano, presidente nazionale di Vox Italia – rappresenta per noi un valore aggiunto molto importante, che arricchisce il nostro patrimonio di idee e di programmi e rafforza il nostro profilo di movimento votato alla radicale opposizione nei confronti dell’establishment, al tempo stesso capace di sviluppare una proposta di governo”.

Oltre ad essere stato sottosegretario di Stato, Zoccano, triestino, sposato e con due figli, primo non vedente membro del governo, ha in precedenza ricoperto il ruolo di presidente della Consulta Regionale Disabili del Friuli Venezia Giulia ed è componente della Direzione Nazionale dell’Unione Italiana ciechi e ipovedenti (UICI). E’ stato inoltre presidente del Forum Italiano della Disabilità (F.I.D.).