Retenews24.net
Chiudi

Temi principali

Argomenti

l’Argentina è campione del mondo:battuta la Francia ai rigori

Pubblicato il 18 Dicembre 2022 - 18:56

l’Argentina è campione del mondo:battuta la Francia ai rigori

L’Argentina di Messi e Di Maria si aggiudica la coppa del mondo con una prestazione esemplare.

La vittoria del titolo mancava dal 1986 quando Diego Armando Maradona in Messico alzò per l’ultima volta questa gloriosa coppa.

Oltre alla coppa che mancava da anni,anche per questioni politiche e sociali l’Argentina ha lottato tanto per conquistare questo trofeo da dedicare ai tifosi e soprattutto al D10s, “Y al Diego en el cielo lo podemos ver con Don Diego y con la Tota, alentándolo a Lionel”,che come recita il coro argentino “Possiamo vedere Diego in paradiso”,ha sostenuto i biancocelesti dal paradiso.

Sin dai primi minuti di gioco l’Argentina ha dettato i tempi e i ritmi di gara riuscendo ad arrivare più volte sotto la porta,senza mai però trovare la via del gol.

Al 23esimo Ndembele dopo essere stato superato in velocità da Angel Di Maria,lo spinge provocando il calcio di rigore in favore dell’Argentina realizzato dal capitano Leo Messi,che con freddezza ha spiazzato il portiere francese Lloris.

Al 36esimo l’Argentina ancora una volta con il suo pressing di livello,guidato in panchina da mister Scaloni,ruba palla lanciando in profondità,con un tocco d’esterno elegante di Messi, Alvarez che trova magistralmente Di Maria sul lato sinistro che trova la via del gol.

Il primo tempo con tantissime emozioni si chiude in una bolgia di tifosi argentini che già degustavano la vittoria.

Il secondo tempo si apre con un’Argentina che continua a fare da padrona e con una Francia spenta e poco reattiva al calcio spumeggiante degli avversari.

La gara si accende anche sul piano aggressivo con un alto numero di falli da una parte e dall’altra del campo.

Tanto l’agonismo messo in campo con un dominio biancoceleste fino al minuto 80′ quando Otamendi atterra in area di rigore Kolo Muani e Mbappe non sbaglia dagli undici metri trovando la via del gol.

Al minuto 82 ancora Mbappe trova un eurogol che riapre la gara riportandola sul 2-2.

Da questo momento in poi si è giocata tutta un’altra partita in termini di intensità e prestigio che porta il match ai supplementari grazie ad un super intervento di Lloris su un proiettile terra aria sparato da Leo Messi.

Un bellissimo primo tempo supplementare con capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra con la difesa transalpina ancora una volta protagonista con una chiusura provvidenziale su un tiro sotto porta di Lautaro Martinez.

Al minuto 110′ ancora una volta con un’azione da manuale del calcio Lautaro arriva davanti alla porta,magnifica risposta di Lloris che però nulla può al destro del 10 argentino Leo Messi che sotto porta trova il 3-2.

Al minuto 118′ il numero 10 transalpino Kylian Mbappe trova la sua tripletta personale portando la gara sul 3-3.

Giunti ai rigori la sfida si decide dagli 11 metri.

Ad iniziare la sfida dagli undici metri inizierà la Francia.

Dopo i gol dei due numeri 10 che ancora una volta non sbagliano dal dischetto,i francesi sbagliano per due volte dagli 11 metri mentre gli argentini trovano per tre volte di fila il gol con il rigore decisivo segnato da Montiel.

Per molti la gara di oggi era Argentina-Francia ma per gli amanti del calcio la gara di oggi era tra i due numeri 10 Leo da un lato Kylian dall’altro,due destini opposti ma che convergono nella stessa direzione.

Leo a 35 anni trova finalmente la sua prima ed ultima,visto il ritiro che senza dubbio sarà prossimo,coppa del mondo,dopo aver vinto tutto nella sua carriera.

Dall’altra Kylian un vero numero 10 che tra due giorni compirà 24 anni e che già in bacheca vanta una coppa del mondo e tanti titoli di club.

Il passato e il presente è di Leo,ma il presente e il futuro è di Kylian Mbappe.

Continua la lettura