Il grande tennis ritorna a Napoli, a ottobre Challenge Atp nei campi della Villa Comunale

Dopo 5 anni la manifestazione ritrova la sua sede naturale. Il presidente del Tennis Napoli, Riccardo Villari: E' un sogno che si avvera, abbiamo lottato ma il traguardo è vicino
di  Redaz. Sport
4 mesi fa - 22 Giugno 2021

Il momento d’oro del tennis italiano, e il grande fermento in questo sport non poteva non passare anche da Napoli. Infatti, dopo 5 anni, la città del Golfo ritrova il suo appuntamento al Circolo Tennis Napoli. Un torneo Challenge Atp da 50mila dollari di montepremi.

Una settimana di incontri, e non solo, a partire dal prossimo 3 ottobre. C’era tanta voglia di rivedere il Torneo in Villa Comunale. La manifestazione che sembrava destinata ad avere una crescita progressiva, aveva subito un brusco stop anche per le vicende legate al Covid.

Ora però si guarda con ritrovato ottimismo all’appuntamento autunnale. Che potrebbe davvero essere questa volta il volano per l’esplosione di un torneo ancora più ricco e prestigioso. Questo si augurano gli organizzatori e i vertici del circolo, ma è l’augurio di tutti gli appassionati partenopei.

Ovviamente è prematuro sapere il campo dei partecipanti. Mancano troppi mesi alla data fatidica. E gli organizzatori, in primis Cosimo Napolitano, già protagonista in questo periodo della realizzazione di tanti tornei importanti in Italia, e il direttore tecnico Angelo Chiaiese non si sbilanciano.

Ma fa capire che proverà in tutti i modi a cercare di portare il meglio in circolazione, sempre però considerando il livello del torneo. Anche se poi fa notare che la settimana scorsa Jannick Sinner, ovvero il numero 23 della classifica Atp, ha perso al primo turno col n. 309 del ranking.

Ennesima dimostrazione di quanto sia salito il livello dei tennisti soprattutto nel settore maschile. Dunque gli appassionati possono stare tranquilli, il livello del torneo sarà all’altezza della situazione, anche perché Napoli attrae sempre, e la location è davvero unica al mondo.

Basti ricordare che ai tempi d’oro del torneo, negli anni ’60 e oltre, hanno calcato i campi in terra rossa del Tennis Napoli campioni del calibro di Mulligan, Pietrangeli, Nastase, e negli anni ’90 e Duemila, giocatori come Johansson, Ferrero, Ferrer, Gasquet, tanto per citare i più famosi.

E come non dimenticare la bellissima sfida valevole per i quarti di finale di Coppa Davis nel 2014 tra Italia e Inghilterra con Murray e Fognini protagonisti, che garantì l’accesso in semifinale alla squadra azzurra dopo 16 anni di magre figure.

Ovviamente tra i più orgogliosi per questo appuntamento il presidente del Tennis Napoli, Riccardo Villari. “E’ un sogno che si avvera – ha detto – riportare Napoli di nuovo nel giro del tennis mondiale oggi diventa un fatto concreto. E’ solo il primo passo, ma ce ne saranno tanti altri.

Bisogna anche ringraziare – ha concluso – la Regione Campania. Grazie al cui contributo, in occasione delle Universiadi, abbiamo potuto rilanciare il nostro impianto sportivo. Creando le premesse per questo ritorno del grande tennis a Napoli”.

Notata l’assenza delle Istituzioni politiche. Nessun rappresentante del Comune di Napoli presente. Mentre il Governatore Vincenzo De Luca ha telefonato di mattina presto al presidente Villari, facendogli sentire la vicinanza della Regione.

Max Bonardi

Il grande tennis ritorna a Napoli, a ottobre Challenge Atp nei campi della Villa Comunale
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Sport Condividi adesso