Coronavirus: pioggia di miliardi dall’Europa, l’Italia può esultare

4 mesi fa
27 Maggio 2020
di redazione

Coronavirus: pioggia di miliardi dall’Europa, l’Italia può esultare
Emergono nuovi dettagli sui finanziamenti predisposti dalla Commissione europea per la ricostruzione post-Coronavirus.

Secondo l’Ansa, che cita fonti riservate, il pacchetto del Recovery Fund proposto per l’Italia ammonta a quasi 173 miliardi di euro (172,7). Il totale degli aiuti dovrebbe ammontare a 81,807 miliardi che sarebbero versati come aiuti a fondo perduto e 90,938 miliardi di euro come prestiti.

«La Commissione propone un Recovery Fund da 750 miliardi che si aggiunge agli strumenti comuni già varati», ha dichiarato il commissario Paolo Gentiloni: «Una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti». Dopo l’Italia, il secondo paese che dovrebbe ricevere il più alto numero di fondi è la Spagna, con un totale di 140,4 miliardi di euro, divisi tra 77,3 miliardi di aiuti e 63,1 miliardi di prestiti.

Terza quota per grandezza è quella dedicata alla Polonia, con 63,8 miliardi di euro, di cui 37,693 di aiuti e 26,146 di prestiti. Per la Francia sono previsti 38,7 miliardi, per la Germania 28,8.

In entrambi i casi solo di aiuti a fondo perduto. Sono fondi, dicono le fonti, già allocati per l’iniziativa della Commissione Next Generation Ue, che si potranno combinare ad altri programmi. Negli aiuti a fondo perduto sono compresi quattro strumenti:

React Eu
RRF
Just transition fund
Rural Development
La proposta della Commissione prevede aiuti a fondo perduto anche ai Paesi cosiddetti “frugali”: alla Danimarca andrebbero 2,156 miliardi, all’Olanda 6,751, alla Finlandia 3,460 e all’Austria 4,043.
Fonte: open.online