Cronaca

Ultim’ora. Attaccata una nave italiana. Colpi di arma da fuoco, 2 marinai feriti

di  Redazione  -  12 Novembre 2019

Ultim’ora. Attaccata una nave italiana. Colpi di arma da fuoco, 2 marinai feriti

Momenti paura nelle scorse ore per un nave cargo italiana quando un comando di uomini armati ha avvicinato e assaltato l’imbarcazione a colpi di arma da fuoco, ferendo due dei marinai a bordo al largo del Golfo del Messico. La nave coinvolta è la Remas, una imbarcazione battente bandiera italiana usata come vascello di rifornimento delle piattaforme petrolifere.

Al Momento dell’attacco incrociava al largo delle coste messicane da dove probabilmente sono partiti anche  gli aggressori. Secondo le prime notizie, il gruppo di pirati composto da circa sette o otto uomini, si è avvicinato alla nave a bordo di due barchini veloci e, dopo essere salito a bordo, ha aperto il fuoco contro l’equipaggio, derubandolo di quanto possibile prima di scappare via. Nell’assalto armato, secondo quanto apprende l’Adnkronos, due marittimi italiani sono rimasti feriti ed è stato necessario portarli subito in ospedale.

Uno dei marinari feriti nell’attacco ala Remas sarebbe stato colpito da un oggetto contundente alla testa mentre l’altro sarebbe stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco alla gamba, all’altezza del ginocchio. Entrambi sono stati portati subito in ospedale per le cure necessarie ma fortunatamente nessuno dei due sarebbe in pericolo di vita.

Per consentire i soccorsi ai feriti, la nave ha fatto subito ritorno nel porto messicano di Ciudad del Carmen, dove la Remas è arrivata scortata da una unità militare messicana immediatamente contattata dall’equipaggio. In porto i due marittimi sono stati presi in carico dal personale medico allertato via radio. Al momento dell’agguato a bordo della Remas si trovavano 35 persone, compreso un ufficiale della Marina mercantile messicana che ha poi coordinato i contatti con le autorità locali. (Fanpage)