Entra in un supermercato e accoltella 6 persone. Per le autorità è terrorismo

Nuova Zelanda, un cingalese accoltella sei persone
sei in  Esteri

3 mesi fa - 3 Settembre 2021

Un cittadino dello Sri Lanka,
giunto in Nuova Zelanda ,
nel 2011 ,ha accoltellato sei persone
in un supermercato di Auckland.

Ed è stato quindi ucciso ,
dalle forze dell’ordine .

Secondo la premier neozelandese,
Jacinda Ardern, si è trattato di ,
“un attacco terroristico spregevole, odioso, sbagliato”.

Gli investigatori ritengono che l’assalto, sia stato ispirato all’Isis.

Il primo ministro, ha sottolineato ,
che l’uomo, che viveva a Dunedin,
era ben noto alle forze dell’ordine e veniva quindi monitorato 24 ore su 24.

La Ardern ha spiegato che, per la legge dello Stato, non poteva essere tenuto in prigione.

“Era un estremista violento , ha detto la Ardern , e ha messo in atto un attacco terroristico”.

Tra le sei persone colpite dall’attentatore, tre sono ,
in condizioni gravi.

Una volta entrato nel supermercato, l’uomo ,si è procurato un coltello ,
con cui ha aggredito i clienti ,
urlando “Allah akbar”, secondo quanto riferisce Newshub.

Le immagini, sono state riprese ,
da un cliente del negozio ,
che si trova a Countdown, New Lynn,
un sobborgo a sud-ovest della città neozelandese.

L’attentatore era una “minaccia nota per la Nuova Zelanda” e le forze di sicurezza lo tenevano d’occhio dal 2016, ha spiegato la Ardern.

“Sono stati gli uomini della squadra di sorveglianza della polizia , ha poi chiarito , insieme con le forze speciali, che gli hanno sparato, uccidendolo ,nel giro ,
di 60 secondi dall’inizio
dell’assalto al supermercato”.

Ardern: “E’ lui l’unico colpevole”.

“L’uomo che ha messo a segno questo attentato , ha continuato il primo ministro ,era imprigionato, in un’ideologia che nel nostro Paese ,
non è sostenuta da nessuno e da nessuna comunità.

E’ lui l’unico responsabile di quanto accaduto. E’ lui l’unico colpevole”.

Paura e urla nel video – “Santo cielo”, “C’è qualcuno che aveva un coltello qua dentro”, “Qualcuno è stato accoltellato”.

Sono le frasi che alcuni clienti urlano, nel video ripreso nel supermercato.

Nelle immagini ,si vede un uomo per terra alla cassa, mentre una guardia ,
di sicurezza ,grida alle persone ,
di uscire dal centro commerciale.

Poi risuonano otto colpi di pistola, sembra dall’interno del negozio, in rapida successione, e il video si interrompe bruscamente.

Una testimone, Michelle Miller, ha raccontato che l’uomo armato “stava correndo in giro come un pazzo.

Attaccava le persone.
Tutto quello che ho sentito sono state tante urla”, ha detto.

Auckland ,si trova in questi giorni ,
in un rigoroso lockdown ,
per combattere un focolaio di coronavirus.

Quasi tutte le attività commerciali
sono quindi chiuse ,e si può uscire solo per fare la spesa, per esigenze mediche o per esercizio fisico.

Entra in un supermercato e accoltella 6 persone. Per le autorità è terrorismo
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST morte primo piano terrorismo