Amber muore sbranata da un cane di 54 chili per proteggere le sue figlie dall’animale

L’allarme è stato lanciato dai vicini, di casa ,che hanno sentito delle urla atroci provenire dall’abitazione della donna.
sei in  Esteri

2 mesi fa - 28 Novembre 2021

Amber LaBelle, 42 anni, una mamma di Myrtle Point, nello Stato USA,
dell’ Oregon.

È morta sbranata ,da un cane di 54 chili, un incrocio tra un pitbull e un bulldog, che l’ha aggredita senza darle scampo, mentre tentava di proteggere,
le sue figlie dalla furia dell’animale.

Stando alle prime ricostruzioni dei media americani, che hanno diffuso per primi questa drammatica vicenda.

Un amico della donna ,aveva portato il cane, che aveva alle spalle esperienze di attacchi violenti, a casa della donna, e pare che la stessa stesse facendo da dogsitter alla bestia.

La ricostruzione della tragedia

Le due bimbe di Amber si sarebbero avvicinate al cane e, a quel punto, Amber, facendo da scudo.

Come avrebbe fatto ogni madre per salvare i suoi figli, è stata letteralmente sbranata viva.

I fatti sono avvenuti il 24 settembre scorso.

L’allarme è stato lanciato dai vicini, di casa ,che hanno sentito delle urla atroci provenire dall’abitazione della donna.

Accorsi sul luogo dell’aggressione fatale, hanno visto una delle figlie della vittima che chiedeva aiuto.

April Shaw ha raccontato:“Era una scena piuttosto brutta, C’era un altro vicino che tratteneva un cane, un cane piuttosto grande, e io sono passata davanti al cane e sono corsa subito da Amber. In quel momento non era cosciente”.

Secondo Paul Frasier, procuratore distrettuale della contea di Coos,
che sta indagando sul caso, un vicino, ha staccato l’animale dalla vittima mentre un altro vicino l’ha trascinata via.

La 42enne ,è stata portata in ospedale in condizioni disperate ed è deceduta poco dopo.

I medici ,non hanno potuto far nulla per salvarle la vita ,a causa delle profonde lacerazioni riportate su tutto il corpo dai morsi del cane.

Il suo ex e padre delle figlie Josef Dieckman, ha detto: “Una cosa che vorrei che la gente sapesse, è che l’ultima cosa che ha fatto su questa terra è stata salvare la vita dei suoi figli“, aggiugendo:
“Le sarò eternamente grato per questo”.

Sara Nicholes, proprietaria dell’animale, lo avrebbe lasciato ad uomo chiamato Jeremy Robertson,
che era a casa della vittima.

Anche se ancora non si conosce che tipo di rapporto avessero i due.

Fatto sta che quel giorno ha lasciato il cane con LaBelle, mentre lui è uscito per occuparsi di alcuni lavori.

L’animale sarebbe stato chiuso in una stanza e in qualche modo le figlie della donna sono riuscite ad avvicinarlo.

Non si sa come, il cane sia riuscito a liberarsi.

Quel che è certo è che quando Amber se lo è visto arrivare, ha tentato di allontanarlo dalle bambine, facendogli scudo con il suo corpo ma lui l’ha attaccata e sbranata, fino al tragico epilogo, poco dopo, in ospedale.

Amber muore sbranata da un cane di 54 chili per proteggere le sue figlie dall’animale
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cronaca primo piano