Trionfa Medvedev, largo alla new generation

Al Masters Atp passaggio di consegne, Nadal e Djokovic fanno spazio ai giovani
di redaz. sport
3 mesi fa
23 Novembre 2020
Trionfa Medvedev, largo alla new generation

L’ultima edizione delle Atp Finals a Londra segna il passaggio di consegne alla nuova generazione e incorona Daniil Medvedev come fenomeno del tennis mondiale. Il tennista russo ha giocato un tennis di altissimo livello e vinto con merito l’ultimo appuntamento stagionale, senza perdere nemmeno una partita.

Nei sei incontri disputati ha battuto i primi tre giocatori al mondo, un record per le Finals che la dice lunga sul meritato trionfo londinese. Ma, onore al merito anche all’altro finalista, l’austriaco Dominik Thiem che, come nel 2019, vede svanire il successo in finale.

E’ stata un’edizione esaltante e di elevati contenuti tecnici con l’unico neo della mancata partecipazione del pubblico. Medvedev, inserito in un girone difficile,  ha vinto senza perdere nemmeno un set le prime tre partite. Ha battuto nell’ordine Zverev, Djokovic e Schwartzman. Leggermente inferiore il cammino di Thiem. Assicuratosi il primo posto del girone vincendo i primi due incontri contro Tsitsipas e Nadal, ha poi perso contro Rublev una gara comunque ininfluente.

Le semifinali sono state intense, quanto emozionanti, e qui c’è stato il simbolico passaggio del testimone. Novak Djokovic ha lottato contro Thiem per tre ore. Solo nel tiebreak del terzo set l’austriaco è riuscito a recuperare sotto 0-4 e conquistare la sua seconda finale al termine della più bella partita del torneo.

Emozionante anche il secondo incontro con Nadal, che mai come in questa edizione, ha giocato ad altissimi livelli su una superficie a lui poco congeniale. Avanti di un set, lo spagnolo ha servito per il match sul 5-4 ma qui è incappato in un gioco negativo, consentendo a Medvedev il rientro. Vinto non senza fatica il tiebreak del secondo set, nel terzo, il russo ha fatto valere la maggiore attitudine alla superficie indoor.

Eliminati i primi due giocatori al mondo la finale si preannunciava equilibrata ed emozionante e non ha tradito le aspettative: Thiem è partito meglio e complice un passaggio a vuoto di Medvedev, ha vinto il primo set 6-4. Ancora una volta però alla lunga è venuto fuori il carattere del giocatore russo che, come in semifinale, ha vinto il tiebreak del secondo set e poi regolato l’avversario nel terzo centrando il successo più importante della sua carriera.

Si chiude così dopo 12 anni l’era londinese dell’ultimo torneo stagionale. Dal 2021 al 2025 sarà l’Italia ad ospitare l’importante manifestazione con Torino che già aspetta i magnifici 8 con la speranza che dall’anno prossimo ci possa essere anche un italiano.

Antonio Procopio