Cronaca

Terremoto in Campania, non si ferma la sequenza sismica. Gli esperti: «Nel pomeriggio altre scosse, fate attenzione»

di  Redazione  -  3 Dicembre 2019

Terremoto in Campania, non si ferma la sequenza sismica. Gli esperti: «Nel pomeriggio altre scosse, fate attenzione»

Questa mattina, 3 dicembre, alle alle 8 e 10, i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato una scossa di magnitudo 1.4. Gli esperti hanno individuato l’epicentro a Benevento, nel cuore del capoluogo sannita.

La scossa di terremoto a Benevento

Data la sua bassa intensità, la scossa non è stata avvertita dai residenti. Il sisma ha registrato una profondità di 19 chilometri. Si tratta dell’ennesimo evento tellurico che colpisce il Sannio e la Campania negli ultimi giorni. Secondo gli esperti, si tratta dell’ultima scossa di una lunga sequenza sismica della zona appenninica che ha già portato il sindaco Clemente Mastella, lo scorso 26 novembre, a disporre la chiusura provvisoria degli istituti scolastici. L’ultima scossa risale a ieri mattina, 2 dicembre, quando un sisma di magnitudo 2.1 ha avuto il suo epicentro in San Leucio del Sannio, a due chilometri di profondità. Per fortuna non si registrano danni a cose o persone.

Ben più preoccupante l’attività sismica che invece ha colpito l’Adriatico e ha provocato in Albania decine di morti e feriti. L’ultima, di magnitudo 4.3, si è verificata ieri mattina alle 9 e 30 ed è stata avvertita anche nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia. La situazione è di massima allerta ed è costantemente monitorata dai sismologi. (TeleclubItalia)