Scontri a Roma, 16 denunciati: sono di Forza Nuova e ultrà giallorossi

1 mese fa
28 Ottobre 2020
di redazione

Sedici denunciati per gli scontri di ieri sera nel centro di Roma, quando un centinaio di violenti hanno fatto degenerare la manifestazione pacifica delle categorie colpite dalle misure anti-Covid che si erano date appuntamento in piazza del Popolo. Lanci di bombe carta, cassonetti in fiamme, guerriglia contro gli agenti che hanno risposto con le cariche e gli idranti. Le accuse sono concorso in resistenza, violenza e danneggiamento. Dei 16 denunciati la metà sono appartenenti a Forza Nuova e ultras della Roma.

La tecnica è quella collaudata della guerriglia da stadio. E non a caso, ieri, in piazza c’erano anche alcuni volti noti tra gli ultrà, già visti in azione negli scontri di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta o nei raid per i vicoli di Trastevere a caccia dei tifosi dell’Eintrecht, fatti del 2019.  Mascherine nere messe su bene sopra il naso, berretti scuri calati che lasciano intravedere solo gli occhi.

Temi di questo post