Cronaca

Coronavirus, il virologo Silvestri: «Nessun ritorno, non era presto per riaprire»

di  Redazione  -  23 Maggio 2020

Coronavirus, il virologo Silvestri: «Nessun ritorno, non era presto per riaprire»
Il virologo Silvestri: «Nessun ritorno del Coronavirus, non era presto per riaprire». Un po’ di ottimismo in vista dell’estate arriva dal virologo Guido Silvestri. Come si apprende da Leggo.it in Italia Sars-CoV-2 sembra arretrare ogni giorno di più.

L’ottimismo

Guido Silvestri, virologo tricolore docente negli Usa alla Emory University di Atlanta, fa i conti: «Siamo al 49° giorno consecutivo in cui cala il numero totale dei ricoveri in terapia intensiva per Covid-19 in Italia».

«Da 640 a 595, quindi di altre 45 unità – e siamo ormai al 14,6% del valore di picco. Ed è importante che scenda anche il numero dei ricoveri ospedalieri totali (da 9.269 a 8.957, quindi di 312 unità) e dei casi attivi (da 60.960 a 59.322)».

«Siamo ormai al giorno 18 dalla riapertura del 4 maggio, e del tanto temuto ritorno del virus non se ne vede neanche l’ombra» spiega lo scienziato.

«A questo punto comincio ad essere curioso di sapere come spiegano questi dati quelli che il 4 maggio dicevano: “È presto per la riapertura”»

L’ironia

«“La stagionalità del virus è una fantasia”, “Il caldo non aiuterà”, eccetera. Ma sono persone molto intelligenti e preparate, quindi avranno sempre la risposta pronta».

Così ironizza Silvestri che su Facebook ha ripreso il suo bollettino-rubrica Pillole di ottimismo. «La risposta al nostro post di commiato del 20 maggio e al susseguente invito ad aiutarci è stata enorme e commovente».
Fonte: Leggo.it