Archivio

Veterinario killer condannato: imbottiva i cani di droga per passare la frontiera

di  Redazione  -  11 Febbraio 2019

Veterinario killer condannato: imbottiva i cani di droga per passare la frontiera

Un veterinario è stato condannato a sei anni di carcere per aver impiantato eroina nello stomaco dei cuccioli per contrabbandare droghe negli Stati Uniti. Andres Elorez, 39 anni, è stato arrestato in Spagna per crimini commessi più di dieci anni fa. Quando era studente. È stato estradato in America l’anno scorso per essere processato presso il tribunale federale nel distretto orientale di New York. Elorez, cittadino spagnolo che frequentava la scuola veterinaria in Colombia, si è dichiarato colpevole. Nei documenti del tribunale, è stato descritto come «uno dei migliori studenti della sua classe», ma i pubblici ministeri hanno dichiarato che le sue capacità erano usate per «scopi criminali» con totale disprezzo per i cani a lui affidati.

L’elaborato piano per introdurre clandestinamente eroina nel paese includeva impiantare chirurgicamente pacchetti di eroina liquida nel ventre dei cuccioli che fungevano da corrieri. Così il pubblico ministero. Accusandolo di tradire l’impegno di un veterinario per prevenire gli abusi sugli animali, oltre al suo ruolo nel traffico di droga. I cani sarebbero poi stati sottoposti ad un nuovo intervento chirurgico una volta arrivati negli Stati Uniti per rimuovere lo stupefacente dai loro corpi. Sacchi di eroina liquida sono stati impiantati in almeno nove cani e ne sono morti almeno tre.

(ilmessaggero.it)