Va al pronto soccorso per un mal di stomaco : Flavio muore in sala d’attesa in una pozza di sangue . Medici indagati

sei in  Cronaca

1 mese fa - 21 Ottobre 2021

Si era rivolto al pronto soccorso del Santa Maria del Prato di Feltre (Belluno) per uno strano dolore.

Un mal di stomaco che non gli dava tregua.

È stato visitato, ma non gli sarebbero stati fatti esami approfonditi ,
come la tac e nemmeno una radiografia.

Dopo 5 ore è morto in sala d’attesa mentre lo stavano dimettendo.

Flavio Gatto, 62 anni appena compiuti, turista veneziano di Spinea, ha perso la vita così domenica pomeriggio, accasciandosi mentre stava ,
per uscire dall’ospedale.

All’origine del decesso ci sarebbe una lacerazione dell’aorta.

Il condizionale è d’obbligo ,
perché non essendo state effettuate ,
tac o radiografia, la certezza,
si avrà solo con l’autopsia.

La Procura di Belluno ,infatti ha aperto un inchiesta, per omicidio colposo ,
che vede iscritti i sanitari che hanno trattato Gatto ,in pronto soccorso.

È stata disposta dunque l’autopsia,
che sarà eseguita dal dottor Antonello Cirnelli ,di Portogruaro venerdì all’ospedale di Belluno.

Gatto, che ha lavorato come impiegato bancario per anni, da qualche tempo era in pensione.

Nei giorni scorsi era in vacanza nella zona del Primiero, con la famiglia.

Domenica 17 ottobre, in mattinata avverte quello strano sintomo.

«Ho mal di stomaco», dice.
Un dolore toracico, che diventerà più tardi un tremendo mal di pancia.

Si rivolge al più vicino pronto soccorso, il Santa Maria del Prato di Feltre, dove accede poco prima di mezzogiorno.

Gli vengono fatti esami di routine, analisi del sangue eccetera, ma niente altro.

Inspiegabilmente non viene effettuata una tac o una radiografica, che forse avrebbero potuto ,svelare quello
che stava accadendo.

Intorno alle ore 17 ,i medici stanno preparando le carte per la dimissione dall’ospedale.

Nulla di grave quindi.
Ma in quel momento Flavio Gatto,
che è nella sala di Osservazione Breve, si accascia e muore ,
in una pozza di sangue.

La famiglia, che si è affidata all’avvocato Enrico Cancellier di San Donà di Piave, presenta un esposto alla Procura, chiedendo che venga fatta chiarezza ,su eventuali responsabilità dei medici di Feltre ,
che hanno visitato il paziente.

Il sostituto procuratore di turno ,
ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, che ha già degli indagati:
i sanitari che hanno avuto in carico l’uomo in quelle ore.

Un arco di tempo in cui ,
c’è stato anche il cambio di turno con passaggio di consegne.

Venerdì il medico legale incaricato dalla Procura Antonello Cirnelli, effettuerà l’autopsia.

La famiglia non ha nominato un consulente tecnico di parte.

Non si sa, al momento, se i sanitari indagati, vorranno partecipare con un proprio medico legale.

Flavio Gatto, classe 1959, aveva compiuto gli anni il 23 settembre scorso.

Nelle ore della tragedia c’è stato il compleanno del figlio: l’uomo è morto ,
il 17 ottobre e il giorno dopo avrebbe dovuto festeggiarlo.

Invece la famiglia si trova a dover affrontare un funerale: la data sarà fissata dopo l’esame autoptico.

La notizia della nuova inchiesta che vede al centro i medici del pronto soccorso, arriva solo qualche giorno dopo il rinvio a giudizio ,di sanitari del Santa Maria del Prato ,per la morte di Giuliano Bolzan, ex responsabile della delegazione Aci di Feltre, deceduto nel maggio del 2020.

Un caso che sembra fotocopia: anche allora non venne effettuata una tac e l’uomo morì per dissezione dell’aorta.

Va al pronto soccorso per un mal di stomaco : Flavio muore in sala d’attesa in una pozza di sangue . Medici indagati
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST primo piano