Cronaca

Ultim’ora Campania: bomba d’acqua tremenda, migliaia di persone bloccate in auto dal nubifragio

di  Redazione  -  3 Novembre 2019

Ultim’ora Campania: bomba d’acqua tremenda, migliaia di persone bloccate in auto dal nubifragio

Un altro nubifragio si è abbattuto sulla Campania dopo che il temporale di ieri ha causato allagamenti e disagi a migliaia di cittadini.

Gravi difficoltà per gli automobilisti che, mentre procedevano sull’Asse Mediano, si sono ritrovati con l’acqua piovana fin sopra le ruote.

Allagamenti si registrano anche sulla Circumvallazione esterna. Il nubifragio ha, inoltre, causato black out in alcune zone di Mugnano e di Calvizzano. Sono bastati pochi minuti di pioggia forte per causare seri danni e disagi ai cittadini.

Provincia di Napoli

A Giugliano si segnalano allagamenti e tombini saltati in via Camposcino, via Giuliano, via Marchesella e via Frezza e Corso Campano. Anche nei pressi del cimitero l’arteria stradale risulta impraticabile: decine di auto sono rimaste bloccate, i conducenti procedono lentamente e con grosse difficoltà lungo la strada cittadina. Allagamenti anche a Mugnano, a Marano e a Sant’Antimo. Altri disagi si registrano nella provincia di Napoli: il bivio di Quarto sembra un fiume in piena, numerosi automobilisti sono difatti rimasti bloccati.

Provincia di Caserta

Anche la provincia di Caserta è finita nella morsa del maltempo. In via Raffaele Musone a Marcianise, parte della copertura di un cantiere è saltata a causa delle forti raffiche di vento. L’impalcatura è precipitata su due auto presenti in quel momento nella zona. Una era in transito e l’altra in sosta. Per fortuna non si registrano feriti. Si segnalato disagi anche a Francolise per esondazione del Rio Savona, Cellole e Sessa Aurunca.

Disagi e danni anche in provincia di Avellino, Benevento e Salerno

La Protezione civile fa sapere altri allagamenti e smottamenti si segnalano in provincia di Avellino, nei comuni di Montoro Superiore e Inferiore, di Solofra, Serino, a Santo Stefano del Sole e a Santa Lucia di Serino dove si registrano allagamenti diffusi, un rischio di esondazione che potrebbe interessare due valloni e una colata di fango.

Tra le zone maggiormente colpite, anche a causa della fragilità del territorio, quelle del bacino idrografico del Sarno e del salernitano con allagamenti a Castel San Giorgio (forti disagi in località Santa Croce), San Marzano sul Sarno (per esondazione fiume Sarno all’altezza di via Marconi), Nocera Superiore, Nocera Inferiore.

Il maltempo che sta interessando la Campania era previsto da ieri. Il Dipartimento della Protezione civile ha valutato per la giornata di oggi, 3 novembre, allerta arancione sulla Campania.

Fonte: teleclubitalia.it