Ultim’ora: allarme sui vaccini. Non solo AstraZeneca: a rischio anche questi

di francesco ricciardi
2 settimane fa
7 Aprile 2021

È allarme vaccini nel mondo. Attesa per oggi, infatti, la decisione dell’Ema su AstraZeneca, dopo i dubbi delle ultime settimane.

A preoccupare, tuttavia, c’è anche la sperimentazione del vaccino Sputnik V. L’Ema, infatti, ha deciso di avviare indagini

per capire se la sperimentazione ha vìolato gli standard eticie scientifici, dopo le perplessità degli ultimi giorni.

In Italia alcuni governatori, in particolare Zaia e De Luca, chiedono lo Sputnik a gran voce per poter accelerare la vaccinazione ma

l’agenzia europea del farmaco ha chiesto tempo per poter comprendere al meglio gli effetti di questo vaccino.

Cio che preoccupa è che la sperimentazione dello Sputnik V da parte dei russi sia stata scorretta.

I militari e gli impiegati pubblici sono, infatti, stati coinvolti nei test del vaccino sviluppato da un laboratorio statale e finanziato dal Fondo russo per gli investimenti diretti,

ovvero il fondo sovrano del Cremlino. Una partecipazione volontaria o sono stati costretti? Come è stata condotta la sperimentazione? Secondo Reuters alcuni dei partecipanti avrebbero riferito di essere stati messi sotto pressione da parte dei loro superiori.

“Non c’era pressione e Sputnik V ha rispettato tutte le pratiche cliniche”, è stata la replica di Dmitriev, capo del Fondo russo. Ora tutto spetta alla decisione dell’Ema, che tiene appese ad un filo le sorti di questo delicato periodo.

Temi di questo post