Uccide la moglie incinta di 5 mesi che lo vuole lasciare. In un video lei chiede pietà per il bambino che ha in grembo

L'uomo dopo l'omicidio avrebbe trascinato il corpo della moglie per la casa.
sei in  Cronaca nera

3 settimane fa - 8 Novembre 2021

Incinta di cinque mesi ,aveva implorato suo marito, di risparmiarla.

Ma neanche ,la richiesta disperata
della donna ,ha placato la sua furia.

La donna è morta, con due colpi
di pistola alla testa.

Hunter Tatum, 27enne, dell’Alabama, rischia una condanna, per omicidio aggravato.

Dopo che tre giorni fa, sono emersi
i video ,delle telecamere di sicurezza, della villetta, dove lo scorso 18 ottobre ,l’uomo ha ucciso, la moglie incinta di cinque mesi.

Trasportata d’urgenza ,all’ospedale di Montgomery, per la donna, Summer Tatum, e il bambino che aveva in grembo,
non c’è però stato nulla da fare.

I medici hanno potuto soltanto constatarne il decesso.

I filmati delle telecamere di sicurezza

Il materiale girato, dalle telecamere
di sicurezza della villetta, è stato portato agli atti del processo,
giovedì scorso, nel corso di un’udienza.

Per l’investigatore Wesley Clark ,
i filmati di sicurezza della casa,
della coppia mostrerebbero, chiaramente la signora Tatum ,supplicare suo marito, di risparmiarla.

«Ti prego. Non me ne andrò.
Farò tutto ciò che vuoi», le parole urlate dalla donna.

«Non farmi del male.
Per favore non far del male al nostro bambino», avrebbe continuato.

Per il Montgomery Advertiser,
una testata locale, la coppia,
era in crisi ,e in procinto
di separarsi dopo che la ragazza
aveva scoperto ,un tradimento del marito.

“Si è trattato di un’esecuzione”

Il procuratore distrettuale, Sarah Speaks, ha parlato ,quindi
di una vera «esecuzione a sangue freddo della moglie incinta», chiedendo il massimo della pena.

L’uomo dopo l’omicidio avrebbe trascinato il corpo della moglie per la casa.

Solo un’ora dopo, avrebbe avvertito la polizia.

Uccide la moglie incinta di 5 mesi che lo vuole lasciare. In un video lei chiede pietà per il bambino che ha in grembo
TEMI DI QUESTO POST femminicidio primo piano