Cronaca

Uccide la figlia 19enne schiacciandola con l’auto: condannato all’ergastolo

Uccide la figlia 19enne schiacciandola con l’auto: condannato all’ergastolo

Condannato all’ergastolo con una pensa minima Nigel Malt,dopo aver ucciso schiacciando con l’auto la figlia appena 19enne.

L’uomo ha compiuto questo gesto a causa del rifiuto nei confronti del fidanzato della ragazza,il quale era stato anche minacciato con un piede di porco.

Tra le testimonianze ascoltate dai giudici anche quella della ex moglie dell’uomo, da cui era stato allontanato dopo una denuncia di aggressione presentata dalla donna nell’aprile 2021.

In una nota, la famiglia di Lauren ha scritto che era “una bellissima giovane donna amata da molti. La sua vita le è stata tragicamente portata via in un modo orribile, per mano di suo padre, qualcuno che avrebbe dovuto amarla e proteggerla. Anche se nulla potrà mai compensare la sua perdita e il dolore che tutti stiamo provando, siamo molto grati che sia stata fatta giustizia e che sia stato emesso un verdetto di colpevolezza”.

Il 45enne si è messo al volante, dopo una lite con il fidanzato della figlia, della sua vettura e ha investito in pieno la figlia proprio fuori dall’abitazione che condivideva con i suoi fratelli più piccoli.

Subito dopo Malt ha esortato i presenti a non chiamare la polizia e invece ha messo Lauren sul sedile del passeggero, portandola al negozio dove lavorava la ex moglie e madre della ragazza.

Condividi

Luigi Graziano Di Matteo