Taser, primo arresto in Italia. Salvini: «Ora anche alla penitenziaria»

sei in  Politica

di  Redazione

Taser, primo arresto in Italia. Salvini: «Ora anche alla penitenziaria»

18 Settembre 2018

Condividi

Taser, primo arresto in Italia. Salvini: «Ora anche alla penitenziaria»

Un senegalese di 45 anni, regolare in Italia, è la prima persona arrestata utilizzando il taser da parte della Polizia di Stato. È accaduto ieri sera a Reggio Emilia, quando gli agenti sono intervenuti per una lite domestica e sono stati costretti a utilizzare lo strumento, esplodendo i dardi: l’uomo, che non ha subìto alcuna lesione, è stato immobilizzato e arrestato.

Salvini esulta

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è complimentato con le forze dell’ordine per la notizia: «Complimenti alle forze dell’ordine», ha detto il leader della Lega e vicepremier. «Confermo la volontà di estendere la sperimentazione del Taser anche per la Polizia Ferroviaria e per la Polizia Locale. E parlerò con il Guardasigilli per dare lo strumento anche alla Polizia Penitenziaria». (Leggo)

Politica

Ucraina, Draghi: «Ho provato a convincere Putin a fermarsi. Il gas? Parliamo di due gradi di temperatura, la pace vale dei sacrifici» Gas, il governo valuta di attivare lo «stato di allarme»
leggi articoli di  Politica
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST arresto italia penitenziaria polizia salvini taser