Strage razzista, chiesti 12 anni di carcere per il 28enne: “Chiedo scusa”

sei in  Cronaca

di  Redazione

Strage razzista, chiesti 12 anni di carcere per il 28enne: “Chiedo scusa”

3 Ottobre 2018

Condividi

Il procuratore ha chiesto 12 anni per Luca Traini, accusato di strage, porto abusivo d’armi, danneggiamenti con l’aggravante dell’odio razziale. Il 28enne in apertura di udienza aveva chiesto scusa, con una dichiarazione spontanea, per quanto commesso.

Ha letto cinque fogli di dichiarazione spontanea in cui si diceva tra le altre cose: “In carcere ho capito che il colore della pelle non c’entra”. “Volevo giustizia per Pamela”. “Ringrazio comunque la polizia penitenziaria per come sono stato trattato in carcere”. E ancora: “Non provo nessun odio razziale, chiedo scusa per i feriti, volevo fare giustizia contro pusher per il bombardamento di notizie sullo spaccio diffuso anche a causa dell’immigrazione: pure la mia ex fidanzata assumeva sostanze. In carcere ho maturato una nuova cognizione dei fatti”.

Luca Traini nella mattanza del 3 febbraio 2018 ha esploso diversi colpi dall’auto ferendo sei immigrati, seguita all’omicidio di Pamela Mastropietro. (repubblica.it)

Cronaca

Bimbo di 7 anni muore in casa: stroncato da un infarto Strage all’asilo : continuano le indagini. “Tommaso, prenditi cura dei tuoi compagni feriti”
leggi articoli di  Cronaca
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST