Cronaca

Serie D. Trasferta amara per il Portici: il Locri cala il poker

Serie D. Trasferta amara per il Portici: il Locri cala il poker

Serie D. Trasferta amara per il Portici: il Locri cala il poker

Locri – Portici 4-1

Locri Pellegrino 6,5 Coluccio, 7 Strumbo, 7 Condomitti, Pannitteri 6,5 (34’ st Fania sv), Baccilieri 6,5, Pirrone 6,5 (27’ st Mazzone 7), Legato 6,5 (8’ st Comito 6), Pagano 7, Libri 6,5 (16’ st De Marco 7), Caruso 7 (45’ st Bruzzese sv) All. Scorrano 7 A disp. Maraolo Binetti Varricchio Tedesco

Portici Marone 5, Cretella 4,5, Salimbé 5, Grieco 5 (15’ st Spedalieri 4,5), Sall 5,5, Cardinale 5, Sorrentino 6 (1’ st Onda 5), Vaccaro 5, D’Angelo 5 (1’ st Felleca 4,5), Marzano 5 (1’ st La Torre 4,5), Carrafiello 5,5 All. Chinaese 6 A disp. Antico Massa Panico Nappo Coratella

Arbitro Turrini di Firenze 6

Reti 10’ pt Sorrentino 32’ pt 44’ st Caruso 20’ st Pirrone 31’ st Mazzone

Ammoniti Strumbo Pellegrino Legato Salimbé Cretella Caruso

Roccella. Pesante sconfitta quella rimediata dal Portici contro il Locri con la squadra di casa che dopo un avvio difficile è riuscita a invertire il trend della partita con un secondo tempo quasi perfetto nel quale sono arrivate le tre reti decisive ai fini del risultato. L’inizio di partita è tutto a favore del Portici che già al 6’ si fa vedere in avanti con una conclusione acrobatica di Sorrentino che Strumbo col corpo devia in angolo, passano quattro minuti e arriva il gol del vantaggio ospite, punizione dai 25 metri della battuta si occupa Sorrentino che con un tiro a giro sul primo palo beffa un non impeccabile Pellegrino. Al 12’ arriva l’episodio che cambia la storia della partita Carrafiello scatta sul filo del fuorigioco e viene steso da Pellegrino in uscita rigore ed ammonizione per il portiere amaranto, del dischetto si presenta Sorrentino con Pellegrino che riesce a respingere la sfera che torna sui piedi dello stesso numero sette che a porta vuota calcia clamorosamente fuori. Il Portici sembra subire il colpo ed al 32’ arriva il gol del pareggio, cross di Pannitteri dalla destra e Caruso di testa supera Marone. Prima della fine del tempo il Locri va vicino al raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo Strumbo colpisce di testa ma stavolta Marone riesce a respingere. Il secondo tempo si apre senza tanti sussulti fino al 20’ quando De Marco viene atterrato in area da Cretella il signor Turrini assegna un calcio di rigore che  Pirrone trasforma. Alla mezz’ora ci prova Sall con un tiro dalla distanza ma Pellegrino in tuffo devia in angolo, passano due minuti e il Locri trova il terzo gol con un gran tiro di Luciano dai 30 metri pallone che finisce all’incrocio dei pali. Al 38’ pallone lungo per Carrafiello che anticipa Pellegrino ma da posizione defilata calcia fuori infine al 44’ il Locri trova il gol del definitivo quattro a uno con contropiede perfetto, De Marco scatta sulla destra e serve un pallone al centro per Caruso che deve solo appoggiare in porta.

Condividi

Redazione