Sequestrata una sede di CasaPound: “Riorganizzano il partito fascista”

sei in  Cronaca

3 anni fa - 11 Dicembre 2018

Sequestrata la sede di CasaPound: “Riorganizzano il partito fascista”

Il Tribunale di Bari ha disposto il sequestro preventivo della sede di CasaPound nella città pugliese. Il provvedimento riguarda l’inchiesta sull’aggressione del 21 settembre compiuta da militanti del movimento di estrema destra nei confronti di partecipanti a un corteo antifascista e antirazzista. Nell’aggressione rimasero ferite tre persone. La Procura contesta i reati di “riorganizzazione del disciolto partito fascista” e “manifestazione fascista”.

Le indagini della Digos della Questura di Bari sono state coordinate dal procuratore aggiunto Roberto Rossi. Il provvedimento di sequestro è stato disposto dal gip del Tribunale di Bari Marco Galesi. Nell’attacco rimasero feriti Giacomo Petrelli di Alternativa Comunista, Antonio Perillo, assistente parlamentare dell’eurodeputata Eleonora Forenza (anche lei presente al momento dell’aggressione) e Claudio Riccio di Sinistra Italiana.

Indagati in 35, anche sette antifascisti. Nell’inchiesta della Procura di Bari sono indagate in tutto 35 persone. 28 militanti del movimento di estrema destra rispondono di “riorganizzazione del disciolto partito fascista” e “manifestazione fascista” e dieci di loro di aver materialmente compiuto l’aggressione. Sette manifestanti antifascisti sono invece accusati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale. (tgcom24.it)

Sequestrata una sede di CasaPound: “Riorganizzano il partito fascista”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST bari casapound fascista primo piano