Salvini furioso: «E’ uno schifo con questi. Masturbarsi in pubblico è reato, giù le mani da donne e bambini»

sei in  Politica

di  Redazione

Salvini furioso: «E’ uno schifo con questi. Masturbarsi in pubblico è reato, giù le mani da donne e bambini»

18 Settembre 2018

Condividi

Salvini furioso: «E’ uno schifo con questi. Masturbarsi in pubblico è reato, giù le mani da donne e bambini»

Dura la reazione di Matteo Salvini che dopo l’annuncio che atti osceni in luogo pubblico non è più da considerarsi un reato da sfogo a tutta la sua ira: “Giù le mani dalle donne e dai bambini!”. Salvini ora vuole andare fino in fondo. Affinché un altro episodio, come quello raccontato la scorsa settimana dal Gazzettino di Venezia, non capiti nuovamente. I fatti risalgono a quattro anni fa, quando a San Donà di Piave una ragazzina, che si era riparata dalla pioggia nell’androne di un palazzo, era incappata nell’albanese che, dopo essersi abbassato i pantaloni, avava iniziato a masturbarsi proprio davanti a lei. Venutolo a sapere, i genitori lo avevano portato a processo per atti osceni nella speranza che la giustizia potesse fare il suo corso e assicurare l’orco dietro alle sbarre. Ma così non è stato. Perché, se fino a qualche anno fa il reato di atti osceni in luogo pubblico veniva punito con la reclusione da 3 mesi a 3 anni, nel 2016 un decreto legislativo voluto dal precedente governo lo ha depenalizzato. Adesso gli atti osceni “in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico” vengono puniti con una semplice sanzione amministrativa.

Politica

Ucraina, Draghi: «Ho provato a convincere Putin a fermarsi. Il gas? Parliamo di due gradi di temperatura, la pace vale dei sacrifici» Gas, il governo valuta di attivare lo «stato di allarme»
leggi articoli di  Politica
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST bambini donen masturbarsi primo piano reato