Politica

Salvini contro i pm: “Non mi fermo, vado avanti”. E Di Maio chiede rispetto

Salvini contro i pm: “Non mi fermo, vado avanti”. E Di Maio chiede rispetto

“Non c’è nessun golpe giudiziario. Ci sono delle inchieste, spero che facciamo bene e facciano in fretta”. A seguito dell’attacco contro la magistratura, il vicepremier Salvini ha dato una frenata alla controffensiva contro i giudici. “Rispetto il lavoro di tutti”, ha precisato a margine del Forum di Cernobbio: “Non mi tolgono il sonno: vado avanti a lavorare per fare quello che gli italiani mi chiedono di fare. Conto di fare per almeno 5 anni il lavoro di ministro dell’Interno, senza essere considerato un assassino o un rapitore”.

Il confronto con Di Maio

Cautela frutto dell’allarme lanciato dal grillino Luigi Di Maio, che in un incontro notturno tra venerdì e sabato gli ha detto chiaramente che “i magistrati vanno rispettati”. Lo stesso vicepremier dei 5 Stelle lo ha annunciato su Facebook: “Quando siamo contrari, noi alla Lega lo diciamo. Io a Salvini gliel’ho detto che non deve attaccare i magistrati, perchè sono gli stessi magistrati che arrestato i corrotti, i mafiosi e gli scafisti. E di questo siamo contenti. Allo stesso modo, si rispettano quando ci indagano, anche perchè la scelta politica sulla nave Diciotti l’abbiamo presa tutti insieme”.

fonte: Repubblica