Cronaca

Rapina in villa, la svolta: fermati 3 romeni. «Stavano per scappare con il bottino»

Rapina in villa, la svolta: fermati 3 romeni. «Stavano per scappare con il bottino»

Rapina in villa, la svolta: fermati 3 romeni. «Stavano per scappare con il bottino»

Tre persone sono state arrestate per la rapina in villa avvenuta nella notte tra sabato e domenica a Lanciano (Chieti). In manette sono finiti tre romeni. Secondo gli inquirenti, sarebbero stati in procinto di fuggire con la stessa auto usata per l’assalto nell’abitazione del chirurgo Carlo Martelli e della moglie Niva Bazzan, a cui i malviventi hanno tagliato un lobo dell’orecchio. Al momento dell’arresto avevano con sé circa 3.400 euro in contanti.

Le indagini

La svolta nelle indagini si è avuta con la testimonianza di un uomo vittima della banda nei mesi scorsi. “Anche se ho visto solo occhi dietro un cappuccio e voci, tutto combaciava: il capo forse è un pugliese e gli altri sono dell’Est Europa”. Il commerciante Massimiliano Delle Vigne ha ricordato il pestaggio subìto nella sua villa a Santa Maria Imbaro, alle porte di Lanciano. I carabinieri e la polizia di Lanciano hanno dato il via a una massiccia operazione per arrestare altri malviventi coinvolti nella rapina. Decine di uomini hanno circondato una palazzina in corso Roma, nel cuore della città abruzzese, dove abita una famiglia di romeni che potrebbe avere preso parte alla vicenda. Gli sviluppi dell’indagine sono stati accelerati in nottata a seguito di alcuni riscontri investigativi. (Tgcom24)

Condividi

Redazione

Neonata ha un’intossicazione dopo aver ingerito cannabis: è in gravi condizioni
cannabis
Neonata ha un’intossicazione dopo aver ingerito cannabis: è in gravi condizioni
Tetto del gas,Draghi:”Berlino egoista,così rompiamo il fronte europeo”
#tettogas
Tetto del gas,Draghi:”Berlino egoista,così rompiamo il fronte europeo”