Cronaca

Raccoglie un petardo dopo una partita, BIMBO di 10 anni in COMA. I medici: «Rischia la vita»

Raccoglie un petardo dopo una partita, BIMBO di 10 anni in COMA. I medici: «Rischia la vita»

Raccoglie un petardo dopo una partita, BIMBO di 10 anni in COMA. I medici: «Rischia la vita»

Un bambino di 10 anni è ricoverato in gravi condizioni, in coma, dopo un grave incidente avvenuto ieri dopo una partita di calcio. Il bimbo ha raccolto da terra un petardo che gli è poi esploso in mano, alla fine del match di Promozione tra il Siligo e il Pozzomaggiore. È successo a Siligo, in provincia di Sassari, e il bimbo è ora ricoverato – in coma farmacologico – all’ospedale Marino di Cagliari.

La corsa in ospedale

Inizialmente era stato ricoverato al SS. Annunziata di Sassari, dove è stato operato per un ematoma alla testa, ma nel corso della notte è stato trasterito a Cagliari e operato nel Reparto di Chirurgia della Mano al ‘Marino’, dove gli sarebbero state amputate due dita. Massimo il riserbo dell’Azienda sanitaria cagliaritana per la condizione di minore del bimbo. (Leggo)