Orrore. Stuprata e sequestrata da un tassista marocchino: «Volevo solo essere accompagnata a casa»

sei in  Cronaca

di  Redazione

Orrore. Stuprata e sequestrata da un tassista marocchino: «Volevo solo essere accompagnata a casa»

25 Settembre 2018

Condividi

Orrore. Stuprata e sequestrata da un tassista marocchino: «Volevo solo essere accompagnata a casa»

Una giovane è stata sequestrata, a Milano, da un tassista abusivo che avrebbe dovuto accompagnarla a casa dopo la discoteca e che invece l’ha costretta a seguirlo a casa sua a Corsico, nel Milanese, dove l’ha violentata. L’uomo, un marocchino 30enne, è stato rintracciato dai carabinieri e arrestato con l’accusa di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona.

Le indagini

L’uomo arrestato è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Corsico (Milano). La sera del 20 settembre ha caricato la ragazza, una marocchina di 32 anni, in una discoteca in zona Corvetto. Poi l’ha obbligata ad andare a casa sua e l’ha costretta a subire gli abusi sessuali. (Tgcom24)

Cronaca

Bimbo di 7 anni muore in casa: stroncato da un infarto Strage all’asilo : continuano le indagini. “Tommaso, prenditi cura dei tuoi compagni feriti”
leggi articoli di  Cronaca
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST 32enne milano tassista violenza sessuale