Cronaca

Max muore a 14 anni, mette il cellulare in carica e viene colpito da una scossa elettrica

Max muore a 14 anni, mette il cellulare in carica e viene colpito da una scossa elettrica

Un ragazzino di 14 anni, Max Willyan dos Reis Gomes, residente con la famiglia in Brasile è morto. Mentre caricava il proprio smartphone in casa è stato colpito da una scossa elettrica.

A lanciare l’allarme sono stati gli stessi genitori ma quando i primi soccorsi medici sono giunti sul posto per l’adolescente purtroppo non c’era più nulla  da fare.

Il servizio mobile di emergenza sanitaria (Samu)  ha trovato il ragazzo già senza vita e ha potuto solo accertare il decesso . La tragedia si è consumata sabato scorso

nell’abitazione di famiglia, una fattoria a circa 5 km dalla cittadina di  Alexânia un comune del Brasile nello Stato del GoiásIl. La famiglia ha affermato che Max era nel retro

della casa quando hanno sentito un botto provenire dal bagno e sono accorsi scoprendo il quattordicenne esanime a terra. Max stringeva in mano ancora lo smartphone che aveva messo in carica poco prima.

Il ragazzino è stato trovata esanime dai familiari a pochi metri dalla presa, dove sarebbe stato scaraventato dalla scossa e sarebbe morto sul colpo, secondo il commissario di polizia, Sergio Henrique.

I parenti hanno raccontato che il 14enne era solito portarsi dietro il telefono quando andava in bagno e lo aveva fatto anche questa volta. Max pare avesse attaccato il telefono a

una prolunga per caricarlo quando ha subito la scossa elettrica. Non è chiaro se la scarica elettrica mortale è arrivata dal cellulare che il ragazzo aveva in mano o dalla

prolunga attaccata alla presa elettrica o e stato dovuta ad un fulmine che al momento della tragedia che si è abbattuto sulla casa del ragazzo. Intanto il corpo del 14enne

è stato trasferito al Forensic Medical Institute (IML) di Anápolis, dove sarà sottoposto ad autopsia. La polizia infatti al momento non esclude che l’evento atmosferico possa  essere collegato alla tragedia.

Condividi

Mariacarla Palermo

Ritorna la terza edizione “Fragori nella mente” ad Avellino
Fragori nella mente
Ritorna la terza edizione “Fragori nella mente” ad Avellino
Venuta a mancare un personaggio simbolo di  “Un posto al sole”:Carmen Scivittaro
#unpostoalsole
Venuta a mancare un personaggio simbolo di “Un posto al sole”:Carmen Scivittaro
Chiusura con il botto per il Naïf per l’ultimo appuntamento estivo
Fulvia Della Rocca
Chiusura con il botto per il Naïf per l’ultimo appuntamento estivo