«Mamma prendo il treno e torno a casa». Ragazza di 20 anni aggredita e accoltellata.

sei in  Cronaca

3 anni fa - 8 Settembre 2018

«Mamma prendo il treno e torno a casa». Ragazza di 20 anni aggredita e accoltellata.

Serve un potenziamento dell’organico Polfer per prevenire aggressioni future, questo il pensiero in una nota di Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia: «La linea ferroviaria Milano Lecco si dimostra per l’ennesima volta tratta ad alto rischio, dove per giovani donne e non solo corrono rischi altissimi e inaccettabili ogni volta che salgono su un treno – afferma De Corato – Ieri sera una ragazza di venti anni è stata infatti aggredita e rapinata su un treno della linea Milano-Lecco».

L’aggressione è avvenuta mentre il convoglio era all’altezza di Olginate, dove la giovane è stata avvicinata da uno sconosciuto che le ha strappato il cellulare dalle mani. L’uomo le ha puntato contro un coltello e le ha ordinato di dargli i soldi che aveva nel portafogli. La giovane ha reagito e a quel punto lìaggressore l’ha colpita con la lama alla mano sinistra per poi fuggire e far perdere le proprie tracce in stazione: «Per fortuna non è in serie condizioni, ed i militari sono sulle tracce del rapinatore – prosegue De Corato – A costo di risultare banali, chiediamo nuovamente che si passi all’unico rimedio per stroncare questa catena di eventi: vanno aumentati gli agenti della Polfer in Lombardia- oggi 500 per oltre 2mila km di linea, un numero ridicolo- oppure bisogna ricorrere all’impiego dei militari sui convogli».

Fonte: Leggo

«Mamma prendo il treno e torno a casa». Ragazza di 20 anni aggredita e accoltellata.
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST