L’uragano non si placa, almeno 18 le vittime accertate

sei in  Esteri

di  Redazione

L’uragano non si placa, almeno 18 le vittime accertate

17 Settembre 2018

Condividi

L’uragano non si placa, almeno 18 le vittime accertate

E’ salito a 18 il bilancio delle vittime di Florence, l’uragano declassato a depressione tropicale che ha colpito gli Stati Uniti. Un neonato di soli tre mesi è morto dopo che un grosso albero abbattuto dalla tempesta ha colpito la casa in cui viveva con la famiglia spezzandola in due. Tra le vittime, una 30enne della Carolina del Sud deceduta dopo che la sua automobile ha sbandato, finendo contro un albero.

Si teme per le dighe
Le inondazioni causate dal passaggio di Florence hanno fatto crescere i timori per la tenuta delle dighe nel sud-est degli Stati Uniti, prolungando la devastazione e comportando l’isolamento completo di molte città, soprattutto nella Carolina del Nord.
Altri due giorni di pioggia
Secondo testimoni la città costiera di Wilmington, in cui abitano 120mila persone, è “un’isola circondata da acque”. Circa 400 residenti sono stati soccorsi e la maggior parte della zona resta senza elettricità. Secondo il Servizio meteo nazionale, sono previsti altri due giorni di pioggia. Grifton, una cittadina della Carolina del Nord, è minacciata dall’aumento del livello delle acque del fiume Neuse.

Esteri

Scappa con una rifugiata ucraina, ora vivono dai genitori. L’ira della moglie: «Me lo ha portato via» Vaiolo delle scimmie, la Spagna indaga sul focolaio al Gay Pride. Biden: «Tutto il mondo dovrebbe preoccuparsi»
leggi articoli di  Esteri
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST morti uragano usa vittime