Lenti a contatto, scatta l’allarme per una nuova infezione. Gli esperti: “Così si diventa ciechi”

sei in  Salute&Benessere

di  Redazione

Lenti a contatto, scatta l’allarme per una nuova infezione. Gli esperti: “Così si diventa ciechi”

21 Settembre 2018

Condividi

Scatta l’allarme tra i portatori di lenti a contatto per lo scoppio di una rara infezione che può causare cecità. L’infezione è denominata cheratite di Acanthamoeba e provoca l’infiammazione della superficie anteriore dell’occhio: ad essere colpiti maggiormente sarebbero gli utilizzatori delle lenti “usa e getta”. A lanciare l’allerta è il Moorfields Eye Hospital di Londra, che ha registrato un aumento del numero di casi di malattia dal 2011 ad oggi. Secondo un nuovo studio pubblicato sul British Journal of Ophthalmology, tra il 2000 e il 2003 furono registrati da otto a dieci casi all’anno. Negli ultimi cinque anni il dato è aumentato tra 35 ai 65 all’anno. A provocare l’infezione sarebbero delle cattive abitudini igieniche durante la gestione delle lenti. Ad aggravare il tutto ci sarebbe anche l’utilizzo delle lenti stesse durante la doccia o in piscina.

I consigli degli esperti

Il professor John Dart, dell’UCL Institute of Ophthalmology e Moorfields Eye Hospital, ha dichiarato: «Le persone che indossano lenti a contatto usa e getta devono assicurarsi di lavarsi e asciugarsi accuratamente le mani prima di maneggiarle ed evitare di indossarle mentre si nuota, mentre si lavano il viso o mentre si fa il bagno». Il non rispetto di queste regole porterebbe a conseguenze particolarmente dannose: dopo aver contratto la malattia, infatti, i pazienti rimangono con meno del 25% della vista, mentre nei casi più gravi diventano addirittura ciechi.

fonte: Leggo

Salute&Benessere

Intervista a Luciana Cutolo, l’esperta del body care In arrivo un nuovo approccio ai disturbi alimentari | Inaugurazione Food For Mind Napoli e presentazione libro “Il peso dell’Amore” di Leonardo Mendolicchio
leggi articoli di  Salute&Benessere
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Salute&Benessere
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST allarme infezione lenti a contatto