Isabel, morta a 9 anni per avere mangiato il biscotto sbagliato. Una famiglia devastata dal dolore

sei in  Cronaca

di  Redazione

Isabel, morta a 9 anni per avere mangiato il biscotto sbagliato. Una famiglia devastata dal dolore

20 Settembre 2018

Condividi

Isabel, morta a 9 anni per avere mangiato il biscotto sbagliato. Una famiglia devastata dal dolore

Una bimba, Isabel Marrero, è morta a 9 anni per aver mangiato il biscotto sbagliato. È stata stroncata da una reazione allergica dopo aver aperto una confezione dei suoi biscotti preferiti dallo scaffale ma, purtroppo, non erano esattamente quelli che mangiava di solito. La confezione era davvero molto simile e la mamma non si è accorta che all’interno presentava un ingrediente che si è rivelato fatale. Il dramma è avvenuto in Australia. L’azienda, la Cadbury, che si è detta «col cuore spezzato» per l’immane tragedia, ha ora promesso di cambiare la confezione per rendere chiare le differenze tra i biscotti. Ha dichiarato che avrebbe aggiunto diversi colori e descrizioni più chiare nei pacchetti in modo che i clienti potessero distinguerli: «L’obiettivo è quello di evidenziare ulteriormente che i prodotti sono diversi».

L’azienda

Tuttavia, i nuovi prodotti non saranno disponibili sugli scaffali fino al prossimo anno, poiché impiegheranno mesi per spedirli in Australia. La società ha aggiunto: «Il prodotto viene dall’estero e spedito in Australia, ci vorranno alcuni mesi per averlo qui». La mamma, devastata per la perdita della sua piccola, si è sentita in dovere di fare un appello a tutti i genitori: «Per favore, vi prego, leggete bene ogni volta che acquistate un prodotto, anche se lo hai comprato per cinque anni». (Leggo)

Cronaca

Bimbo di 7 anni muore in casa: stroncato da un infarto Strage all’asilo : continuano le indagini. “Tommaso, prenditi cura dei tuoi compagni feriti”
leggi articoli di  Cronaca
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST austarlia bimba muore biscotto sbagliato isabel primo piano reazione allergica