Attualità

Eutanasia, Matteo Zuppi: “Celebrerei i funerali di chi ha scelto il suicidio assistito”

Eutanasia, Matteo Zuppi: “Celebrerei i funerali di chi ha scelto il suicidio assistito”

Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Matteo Zuppi, ha rilasciato una lunga intervista a Vanity Fair dove tratta temi attuali e controversi. Tra questi, l’eutanasia. Sebbene il cardinale ribadisca la posizione della Chiesa, contraria al suicidio assistito, egli dichiara: “I funerali di una persona che ha scelto il suicidio assistito? Li celebrerei”.
Zuppi, invece, è favorevole all’applicazione delle cure palliative, affermando: “Si resta fino all’ultimo accanto all’amato, facendo di tutto per togliere la sofferenza del corpo e dello spirito, quindi senza alcun accanimento, ma difendendo sempre la dignità della persona”.
Tra gli altri argomenti di discussione figura lo ius scholae. La CEI esprime la sua approvazione al riguardo: “La cittadinanza ai bambini che hanno frequentato le classi delle nostre scuole permette di legarli al nostro Paese, renderli “nostri”, offrire l’orgoglio di essere italiani e forse riscoprirlo anche noi: lo ius scholae rappresenta un passo per uscire dall’approccio emergenziale e assistenziale e cominciare – ritardo medio quarant’anni – ad affrontare il fenomeno migratorio in modo strutturale”.
Posizione opposta, invece, è quella della CEI circa il ddl Zan. “Se sei figlio, sei figlio. Se sei fratello, sei fratello, questa è sempre casa tua, poi posso non essere d’accordo, posso essere per niente d’accordo. Per esempio: la maternità surrogata è un problema? Sì, è un problema. Ma se mi chiedi di fare un battesimo a un bambino nato così ti rispondo: certo! Lo faccio. L’ho fatto”.
Infine, la CEI si esprime sul tema della pedofilia e sull’indagine in corso da 20 anni all’interno della Chiesa. “È una delle tante cose che stiamo facendo. Vogliamo che i fatti emergano e siano esaminati con criteri scientifici”.

Divieto di balneazione: «Inquinamento oltre la norma»
#divietodibalneazione
Divieto di balneazione: «Inquinamento oltre la norma»
Aggredito da un cane in un parco pubblico: morto 34enne
#fareham
Aggredito da un cane in un parco pubblico: morto 34enne