Dure accuse da Amnesty all’Italia: “Reprime i diritti umani”

sei in  Politica

3 anni fa - 10 Dicembre 2018

Dure accuse da Amnesty all’Italia: “Reprime i diritti umani”

Nel suo ultimo rapporto Amnesty International mette nel mirino l’Italia attaccando il decreto Sicurezza fortemente voluto da Matteo Salvini. “Contiene misure che erodono gravemente i diritti umani di richiedenti asilo e migranti”. Le durissime critiche all’Italia sono contenute nel rapporto annuale di Amnesty International, La situazione dei diritti umani nel mondo. Il 2018 e le prospettive per il 2019, pubblicato in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani. L’Ong non è nuova a questo tipo di critiche, in particolare dopo il blocco alle navi che recuperavano i migranti al largo delle coste libiche.

“Le autorità – accusano – hanno ostacolato e continuano a ostacolare lo sbarco in Italia di centinaia di persone salvate in mare, infliggendo loro ulteriori sofferenze e minando il funzionamento complessivo del sistema di ricerca e salvataggio marittimo”. Inoltre, il report non risparmia altre critiche al governo italiano, in particolare su razzismo, vendita di armi e sgomberi forzati. A non piacere è soprattutto il decreto Sicurezza. Per l’Ong, la nuova legge “avrà l’effetto di fare aumentare il numero di persone in stato di irregolarità presenti in Italia, esponendole ad abusi e sfruttamento”.

Dure accuse da Amnesty all’Italia: “Reprime i diritti umani”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica Condividi adesso