Deputati si rifiutano di mostrare il green pass, respinti all’ingresso di Palazzo dei Normanni

Deputati si rifiutano di mostrare il green pass, respinti all'ingresso di Palazzo dei Normanni
sei in  Cronaca

1 mese fa - 20 Ottobre 2021

Sono stati respinti al varco d’ingresso di Palazzo dei Normanni dalle guardie giurate che effettuano il servizio di controllo all’ingresso, perché non hanno voluto esibire il green pass i deputati

regionali Angela Foti, che è vice presidente dell’Assemblea siciliana, e Sergio Tancredi, capogruppo di Attiva Sicilia. Anche la senatrice Laura Granato ha rifiutato di mostrare il certificato verde,

ma è comunque entrata a Palazzo Madama. Per questo è stata sospesa per 10 giorni. “Mi rifiuto di presentare il Green pass, la questione è giuridica. Io sono stato eletto dal popolo e mi si impedisce,

con un provvedimento amministrativo, di svolgere le mie funzioni parlamentari di rappresentanza”, ha affermato Tancredi. Nei giorni scorsi aveva diffidato l’amministrazione e l’ufficio

di questura dell’Ars: “Ho chiesto di aumentare a Palazzo i livelli di sicurezza mettendo a disposizione tamponi brevi, così come fanno molte aziende private. Avere il Green pass non significa non avere il

virus, per cui se la questione è sanitaria si deve procedere in modo diverso”. “Ho fatto il tampone – ha spiegato – e l’ho fatto per sgomberare il campo da eventuali

illazioni perché serve per poter lavorare. La nostra è una battaglia di principio”. Nonostante il rifiuto di esibire il Green pass, la senatrice Laura Granato

(Alternativa c’è) ha preso parte alla seduta della Commissione Affari costituzionali, organizzata proprio per esaminare il decreto che estende l’obbligo del certificato verde a tutti i posti di lavoro.

“Quando sono fuori dal Senato per rispettare tutte le regole cui sono sottoposti anche gli altri cittadini, lo esibisco. Ma nel luogo deputato alla rappresentanza dei cittadini, mi
rifiuto di piegarmi a una distorsione

del regolamento del Senato, oltretutto derivante da un decreto, un atto unilaterale del governo che ancora non è stato convertito in legge e che adesso il Parlamento sta discutendo”. Dopo il caso della

Granato, il Consiglio di presidenza del Senato ha stabilito che i
senatori che rifiuteranno di esibire il Green pass non potranno più entrare a Palazzo Madama e nei palazzi adiacenti che fanno capo al Senato.

Deputati si rifiutano di mostrare il green pass, respinti all’ingresso di Palazzo dei Normanni
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso