Definì la Lega razzista: processata per diffamazione

sei in  Politica

di  Redazione

Definì la Lega razzista: processata per diffamazione

15 Settembre 2018

Condividi

Definì la Lega razzista: processata per diffamazione

L’europarlamentare del Pd Cecile Kyenge è chiamata a rispondere davanti ai magistrati per aver accusato la Lega di razzismo. Il processo, per diffamazione, si è aperto al tribunale di Piacenza con la prima udienza. La Kyenge venne querelata dal vicepremier Matteo Salvini, all’epoca dei fatti segretario leghista, per aver definito razzista il suo partito durante una festa dell’Unità a Parma.

Durante l’intervista, la Kyenge disse: “La Lega è razzista”, riferendosi alla polemica allora legata a una foto pubblicata su Facebook da Fabio Rainieri, politico parmense e all’epoca segretario della Lega Nord dell’Emilia. Nell’immagine l’attuale parlamentare europea veniva paragonata a un orango.

Matteo Salvini, in qualità di segretario della Lega, la querelò per diffamazione. “Ho deciso di rinunciare alla mia immunità parlamentare perché penso che i politici debbano assumersi le proprie responsabilità”, ha detto la Kyenge poco prima di entrare in aula a Piacenza.

Fonte: TgCom

Politica

Ucraina, Draghi: «Ho provato a convincere Putin a fermarsi. Il gas? Parliamo di due gradi di temperatura, la pace vale dei sacrifici» Gas, il governo valuta di attivare lo «stato di allarme»
leggi articoli di  Politica
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST lega razzista retenews24