Corteo “Mai con Salvini” finisce male: due manifestanti aggrediti

sei in  Cronaca

3 anni fa - 22 Settembre 2018

Bari, tarda serata: corte anti-Salvini finito male. Una vera e propria aggressione squadrista, infatti, è arrivata al termine di una manifestazione antirazzista e dal chiaro titolo “Mai con Salvini”. Circa 300 persone hanno sfilato per le vie del centro di Bari per protestare contro le politiche del Governo. Alla manifestazione hanno aderito comitati e associazioni cittadine riunite nella rete «Mai con Salvini». Il corteo – spiega La Gazzetta del Mezzogiorno – partito da piazza Umberto e diretto a piazza Redentore attraversando le strade del rione Libertà, era stato organizzato per oggi in occasione della visita a Bari del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, poi anticipata al 13 settembre.

Gli aggressori, secondo fonti investigative, sarebbero stati almeno cinque o sei armati di mazze e cinghie. Le due vittime sono state ferite al volto e alla testa e sono state dimesse dopo le prime cureal Policlinico di Bari e alla Mater Dei. Uno di loro ha perso i sensi prima dell’arrivo dei soccorsi. All’aggressione era presente anche l’europarlamentare Eleonora Forenza (Potere al Popolo).

Due manifestanti – si legge poi su Fanpage – sono stati aggrediti e feriti dopo il corteo da un gruppo di militanti di Casapound. I fatti sono avvenuti nella tarda serata di ieri nel quartiere Libertà di Bari, poco dopo le 23. Il corteo si era appena concluso quando alcuni manifestanti si sono allontanati e sono passati nelle vicinanze della sede di Casapound. A quel punto sarebbe arrivata l’aggressione. Tra i feriti c’è anche l’assistente parlamentare della eurodeputata Eleonora Forenza, eletta nella lista L’altra Europa con Tsipras, anche lei presente al corteo. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, gli aggressori erano almeno cinque o sei ed erano armati di mazze e cinghie.

Corteo “Mai con Salvini” finisce male: due manifestanti aggrediti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST