Chiuso il canale Telegram “Basta Dittatura”. Smantellato il forum principale dei No Green pass

Chiuso il canale Telegram “Basta Dittatura”. Smantellato il forum principale dei No Green pass
sei in  Cronaca

2 mesi fa - 28 Settembre 2021

Il canale Telegram “Basta Dittatura”, chat principale del gruppo dei No Green Pass, è stato ufficialmente chiuso dalla piattaforma stessa per “violazione dei Termini di servizio dell’app”.

A parlarne il profilo dello stesso fondatore dell’app, Pavel Durov, in un lungo messaggio. Poco prima della chiusura il canale aveva sfiorato i 43mila iscritti postando oltre 30 contenuti al giorno.

Chiusa anche la chat parallela “Basta Dittatura Chat“, popolata da oltre 7mila utenti. Il messaggio ufficiale della piattaforma fondata da Pavel Durov è chiaro: “Questo canale non può essere visualizzato perché ha

violato i Termini di Servizio di Telegram”, il messaggio ufficiale della piattaforma fondata da Pavel Durov. Prima di essere chiuso, il canale aveva superato i 43 mila iscritti.

Qui gli amministratori pubblicavano fake news, commenti, meme e video di proteste in giro per il mondo. Ad ogni ora. Il numero dei contenuti si aggirava attorno ai 30 al giorno.

Ognuno commentato da decine di persone. Basta Dittatura era il primo passo per accedere a tutta la rete che ha sostenuto negli ultimi mesi le proteste contro il Green pass, anche quelle più violente.

Il tono dei messaggi era quello a cui siamo stati abituati: continui paralleli tra la Shoah e le restrizioni per il Coronavirus, rilancio a sedicenti canali di contro informazione e soprattutto

organizzazione di manifestazioni. Rigorosamente non autorizzate. Gli ultimi post avevano alzato ancora di più il livello della tensione. Uno degli inviti fatto sempre più spesso dagli amministratori era quello di

mettere in atto campagne di shitstorm. Tra le vittime c’è stato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, il virologo Fabrizio Pregliasco e il pubblico ministero del tribunale di Torino Valentina Sellaroli.

La procedura era la stessa. Venivano pubblicati tutti i dati personali che si riuscivano a trovare in rete, compreso il numero di telefono, e si invitavano gli utenti a «inondare» i bersagli con telefonate e messaggi.

Come tutti gli atti di vandalismo digitale, nulla doveva restare senza memoria. Gli amministratori del canale invitavano gli utenti a registrare le chiamate, così da poter condividere tutto anche in altri gruppi.

Basta Dittatura era un canale gestito da un gruppo di moderatori. Gli admin postavano e gli utenti commentano. Il forum collegato a questa struttura era Basta Dittatura Chat, anche questo chiuso da Telegram.

Qui gli utenti erano quasi 7 mila utenti e tutti potevano scrivere e condividere materiale.

Chiuso il canale Telegram “Basta Dittatura”. Smantellato il forum principale dei No Green pass
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso