Politica

Busta con proiettile a Matteo Salvini: «E’ l’odio della sinistra, sono stati loro»

di  Redazione  -  11 Luglio 2019

Busta con proiettile a Matteo Salvini: «E’ l’odio della sinistra, sono stati loro»

Un plico anonimo contenente un proiettile è stato inviato a Matteo Salvini. Sulla busta, intercettata ieri al centro meccanografico di Poste Italiane di Sesto Fiorentino, si legge, composto in ritagli di giornale: “Al ministro Duce, Matteo Salvini”.

Subito è intervenuta una squadra di artificieri dei carabinieri, che ha trovato il proiettile calibro 22 avvolto in carta stagnola. Sono in corso indagini della polizia.

Questa mattina, il ministro dell’Interno ha commentato su Twitter: “Oltre Oltre 100 minacce di violenza e di morte contro di me da quando sono ministro. Evidentemente le parole di odio di certa sinistra convincono certe menti malate, ma sicuramente non mi fanno paura. Anzi, mi danno ancora più forza e voglia di combattere criminali di ogni genere”

Non è la prima volta che Matteo Salvini riceve minacce di morte o lettere con messaggi di odio. Un mese fa una busta con un proiettile era stata indirizzata al Viminale. Intercettato dal Centro di smistamento postale di Roma, il pacco non presentava nessun messaggio o rivendicazione. Il vicepresidente del Consiglio, in quell’occasione, aveva commentato: “Se pensano di spaventarmi, hanno trovato il ministro sbagliato. Io rispondo col sorriso, non mi fermo e lavoro con ancora più forza, con l’aiuto del buon Dio”. (Fanpage)