«ATTENTI A QUESTI SINTOMI» VAIOLO DELLE SCIMMIE, registrato primo caso in Europa: E’ ALLERTA CONTAGIO

sei in  Salute&Benessere

3 anni fa - 10 Settembre 2018

«ATTENTI A QUESTI SINTOMI» VAIOLO DELLE SCIMMIE, registrato primo caso in Europa: E’ ALLERTA CONTAGIO

Oltre 50 persone potrebbero rischiare il contagio da vaiolo delle scimmie dopo che nel Regno Unito è stato registrato il caso della malattia proveniente dall’Africa. Un ufficiale della Marina nigeriana, recatosi in Inghilterra per prendere parte a un esercizio di addestramento del Ministero della Difesa (MoD) presso una base della Royal Navy in Cornovaglia, è stato trovato positivo al virus. Come riporta il Telegraph l’uomo ha viaggiato su un volo per Londra dove erano presenti 50 persone, che sono state tutte allertate e che verranno sottoposte a dei controlli. L’ufficiale ha iniziato ad avere i primi sintomi una volta arrivato alla base militare britannica. Il vaiolo delle scimmie è un virus simile al vaiolo ma non altrettanto letale, i casi di mortalità variano dall’1 al 10%, la maggior parte delle persone riescono a guarire, ma in alcuni casi può anche uccidere.

I Provvedimenti

Il ministero della salute sta procedendo con i dovuti controlli, ma ha fatto sapere che per ora non c’è nessuna allerta. Il virus si manifesta con febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e stanchezza, in un secondo momento compaiono le prime bolle sul viso e poi sul resto del corpo. I medici che hanno in cura l’ufficiale hanno poi precisato: «Non si diffonde facilmente tra le persone e il rischio di trasmissione al grande pubblico è molto basso. Stiamo utilizzando severe procedure di isolamento in ospedale per proteggere il nostro personale e i pazienti».
La Nigeria dal 2017 sta affrontando una violenta epidemia di vaiolo delle scimmie, dallo scorso anno si sono registrati 89 casi in tutto il Paese di cui 6 non sono riuscite a sopravvivere. (Tgcom24)

«ATTENTI A QUESTI SINTOMI» VAIOLO DELLE SCIMMIE, registrato primo caso in Europa: E’ ALLERTA CONTAGIO