Archivio

“Vieni qui, ho voglia di pregare insieme a te”. Sacerdote molestava minore in cambio di soldi e lavoro

di  Redazione  -  23 Aprile 2019

“Vieni qui, ho voglia di pregare insieme a te”. Sacerdote molestava minore in cambio di soldi e lavoro

È stato condannato a un anno e 10 mesi di reclusione, con pena sospesa, per aver molestato un minore in cambio di soldi e di un lavoro. È quanto deciso in primo grado dal tribunale di Marsala, in provincia di Trapani, che ha emesso la sentenza per violenza sessuale su minore nei confronti di Don Nicolò Genna, 76 anni, per circa 40 anni parroco della chiesa di contrada Addolorata. Secondo l’accusa, il sacerdote avrebbe tentato di abusare sessualmente di un minore originario del Gambia.

In cambio delle sue prestazioni intime, avrebbe offerto lui la speranza di un futuro migliore. Il prete avrebbe adescato il ragazzino nei pressi di un centro di accoglienza, dove era ospite, mentre camminava sul ciglio della strada lungo la statale 115, tra Marsala e Trapani. Con la scusa di un passaggio in macchina, lo avrebbe fatto salire sulla vettura e poi lo avrebbe palpeggiato.

A denunciare i fatti, che si sono verificati nell’agosto del 2017, è stata proprio la vittima. Don Genna è stato anche condannato all’interdizione perpetua dai pubblici uffici, nonché al pagamento al giovane, costituitosi parte civile al processo cominciato lo scorso ottobre, di 5mila euro per risarcimento danni.

Il sacerdote è stato per circa 40 anni parroco della chiesa di contrada Addolorata, alla periferia nord di Marsala, fino all’estate 2016, quando fu indagato per possesso di materiale pedo-pornografico. All’epoca il prete decise di dimettersi dall’incarico, ma la vicenda, scaturita da una denuncia anonima, non ebbe seguito anche se i fedeli rimasero a lungo sotto choc.

Fonte: http://www.fanpage.it/