Valentina Nappi bollente: “Ho perso la verginità a 12 anni con un pennone multicolor”

sei in  Gossip

2 mesi fa - 23 Settembre 2021

Valentina Nappi: “Ho perso la verginità a 12 anni con un pennone multicolor”

L’ attrice hard Valentina Nappi racconta la sua “prima volta” e come vive la propria sessualità, poi si dice pronta al matrimonio.

Interessante intervista rilasciata da Valentina Nappi, famosa attrice a luci rosse, ha trattato diversi temi: dal suo ambiente di lavoro fino al matrimonio, raccontando anche di come ha perso la verginità.

La sua “prima volta”

La prima volta non si scorda mai? Una frase sentita migliaia di volte e associata spesso al primo momento intimo intriso di romanticismo e passione che “cambia la vita”.

Non è stato così per Valentina, che sul tema verginità si esprime in maniera categorica, raccontando anche la propria esperienza: “Il fatto che la verginità venga insegnata come un valore comporta il fatto che le donne esercitino sui maschi un potere smisurato. Io ho perso la verginità a 12 anni con un pennone multicolor in bagno, ma ancora oggi c’è chi cerca la ragazza vergine. Se un rapporto intimo diventa un bene prezioso, la donna aspetta di avere certe garanzie prima di concedersi, e quindi non è più piacere e basta, non è più come andare a prendersi un caffè, ma diventa un contratto”.

Tra Eros e Hard

La Nappi si mostra soddisfatta e felice del proprio lavoro che le fa vivere la sessualità in un modo molto particolare: “Mi consente, ovviamente, di avere una sessualità sopra alla media. Mi sto interessando anche a varie tecniche che per me sono una novità. Non è facile, per esempio c’è molto materiale tutto legato alle religioni orientali. Insomma, ci mischiano sempre spiritualismo, misticismo e altre cavolate..”

Per rispondere ad una domanda sulla differenza tra Eros e Hard l’attrice si rifà alle parole di un illustre: L’eros è sempre dentro un contesto, il porno no.

Quello, diceva Carmelo Bene, viene quando ogni bisogno è stato soddisfatto, e ciò che viene dopo è soltanto creatività.”

Infine una piccola chiosa sul matrimonio: “Rappresenta un retaggio culturale che ti fa continuare a usare quelle strategie di cui parlavamo prima, nei rapporti”.

Si è fatta notare come attrice, ma ci sono molti lati che non conosciamo, di Valentina Nappi. Ecco qualcosa in più sulla star del cinema a luci rosse!

Valentina Nappi: un nome che tutti conoscono e che viene inevitabilmente associato ad un ambiente particolare. Lei è una delle attrici italiane più conosciute e cliccate del web. Ma nella sua vita c’è molto altro: è una ragazza senza dubbio disinibita, che non nasconde le sue idee anche sui temi più scottanti. Scopriamo qualche curiosità su Valentina Nappi.

Chi è Valentina Nappi?

Valentina Nappi è nata a Scafati il 6 novembre 1990, sotto il segno zodiacale dello scorpione, ma è cresciuta con la sua famiglia a Pompei. Ha studiato alla Seconda Università degli studi di Napoli.

Valentina ha avuto un’adolescenza difficile: suo padre è morto quando aveva 15 anni, mentre sua madre ha fatto molta fatica ad accettare la sua libertà sessuale. In gioventù ha infatti deciso di entrare nel mondo dei film a luci rosse e lo ha fatto dalla porta principale, ovvero iniziando in un lavoro diretto dalla celebrità italiana Rocco Siffredi.

La stessa Valentina ha raccontato come la conoscenza tra i due sia nata in maniera molto semplice. Una volta capito che quello era il suo mondo, la Nappi ha inviato una mail a Rocco Siffredi, il quale, alcuni mesi dopo, l’ha chiamata per prendere parte ad un suo film.

Valentina ha così debuttato in questo mondo, una decisione che non poteva lasciare indifferenti i suoi amici e la sua famiglia. Mentre gli amici non hanno vissuto la scelta di Valentina in maniera negativa, il discorso fu diverso per la mamma. Inizialmente si è sentita coinvolta in un vero e proprio scandalo, e solo molti anni dopo è riuscita a riavvicinarsi alla figlia, come ha raccontato a Today.

Anche i compaesani della Nappi hanno reagito in maniera plateale: la ragazza ha ricevuto tantissime minacce di morte, che si sono placate un pochino solo quando ha raggiunto una certa notorietà. Grazie al successo, Valentina Nappi si è trasferita negli Stati Uniti dove lavora a moltissime produzioni.

Valentina Nappi, il fidanzato

La vita sentimentale di un’attrice a luci rosse desta sempre particolare curiosità e quella di Valentina Nappi merita di essere raccontata. È fidanzata da diversi anni con Giovanni Lagnese, che per molto tempo è stato conosciuto solo con il suo pseudonimo social (The Fartist).

Valentina e il suo fidanzato vivono una relazione a distanza, lei negli Stati Uniti e lui in Italia. Sono una coppia aperta ed i tradimenti non sono certo mancati, da ambo le parti. Anzi: Valentina sembra vivere con felicità l’avere un partner sessualmente creativo ed attivo.

5 curiosità su Valentina Nappi

Fonte foto: https://www.instagram.com/instavalentinanappi/?hl=it

– Dalle foto postate sul suo profilo Instagram, abbiamo scoperto che Valentina Nappi ha un coniglio cui è molto affezionata. Si chiama Prometeo e ha una propria pagina Instagram!

– “Valentina Nappi” è il titolo di una canzone di La MunicipàL (il duo formato dai fratelli Carmine e Isabella Tundo).

– L’attrice ha confessato di essere una grande appassionata di musica. La sua playlist? L’ha rivelata a Rolling Stone e ha sorpreso tutti. Al primo posto c’è… “A Silvia”, la poesia di Giacomo Leopardi – perché chi l’ha detto che solo quella che conosciamo noi può essere definita musica? A seguire, solo brani di musica classica: Beethoven e Bach su tutti.

– Valentina è stata protagonista di un’opera teatrale, una rivisitazione in chiave bollente della commedia “Il cilindro” di Eduardo De Filippo. La Nappi ha recitato al teatro Totò di Napoli.

– La star ha un blog nel quale parla delle sue passioni extralavorative. Sulle pagine del suo diario virtuale, Valentina racconta di viaggi meravigliosi, di buon cibo e di curiosità da tutto il mondo.

Valentina Nappi bollente: “Ho perso la verginità a 12 anni con un pennone multicolor”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST