Una Sirena portafortuna per il Natale dell’Albergo Renaissance Mediterraneo

Approfondimento di Mino Cucciniello
sei in  eventi

2 settimane fa - 25 Novembre 2021

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, ieri sera all’hotel Renaissance Mediterraneo è stato acceso l’albero d’artista, quest’anno di Lello Esposito.

Questa volta lo scultore napoletano ha preso spunto dalla mitologia greca per realizzare l’incanto di una Sirena che rifulge ammaliando con la sua lucente presenza.

La particolare installazione è stata posizionata all’interno di un albero struttura sul quale svetta una stella a cinque punte che ricorda la stella cometa,

come luce di augurio e di speranza per una rinascita dopo il terribile recente periodo attraversato e che purtroppo perdura ancora.

Come sempre all’ingresso del prestigioso albergo napoletano a ricevere i loro storici amici c’erano con la consueta e affettuosa ospitalità Toto e Teresa Naldi

con il figlio Francesco. Tra i molti amici intervenuti ho incontrato Paola De Ciuceis, Carlo e Gigliola Migliardi, Emanuela D’Amore, Enzo ed Annalisa De Paola, Lino

Ranieri ed Anna Paola Merone, Maria Di Pace, Carla Della Corte, Luigi Lavorgna, Peppe e Claudia De Rosa, Lello e Chiara Sangiuolo, Enzo e Marila Pucci, Marta

Catuogno, Umberto Zoccoli, Mariano Bruno ed Adele Pignata, Carlantonio e Lilly Leone, Fara Paolillo, Paola Bovier, Carlo Sersale, Rosanna Di Fiore, Sergio e Rosanna Iannuccilli, Roberta Vosa.

A presentare la serata la giornalista Emanuela Sorrentino che dopo aver dato il benvenuto ai presenti ha chiamato accanto a lei il patron di casa l’imprenditore

alberghiero Toto Naldi, poi l’assessore al turismo del comune di Napoli Teresa Armato ed infine l’artista Lello Esposito che con questa sua ultima opera è stato come un pò

tornare a casa, poichè fu proprio lui otto anni fa ad inaugurare, con una sua mostra dal nome significativo “Porta San Gennaro” di utilizzare i bei spazi dell’albergo di

via Ponte di Tappia anche come una grande galleria d’arte. Nel corso di questi anni sono stati ospiti del Mediterraneo molte opere di famosi artisti come Riccardo

Dalisi, Marco Ferrigno, Ana Soler ed ancora altri che hanno attratto non solo l’attenzione degli ospiti dell’albergo ma anche di tanti napoletani, essendo
l’accesso aperto a tutti, che transitano nella city cittadina.

Ad allietare la serata la bella musica di Lino Cannavacciuolo che ha presentato alcuni pezzi che proporrà nel suo prossimo concerto del 27 p.v. al teatro Mediterraneo.

Tra il piacere di ritrovarsi e di poter stare nuovamente insieme, nonostante il ferreo obbligo di indossare sempre la mascherina, durante il corso dell’elegante

cocktail tra i tanti ho incontrato Otto Buccafusca, Maurizio Ambrosio, Teresa Naldi, Gianantonio ed Emma Garzilli, Fabrizio Marolla, Aldo ed Anna Pezza,

Francesco ed Antonella Tuccillo, Antonella Oliviero, Mimmo Tuccillo, Fiorella Cannavale, Sergio Sangiovanni, Aldo Carnevale ed Annamaria Braschi, Lilly

Albano, Mauro e Giusi Ferrazzano, ed ancora Luigi Palmieri, Matilde De Tommasis, Nanà Mazza, Gigi e Lidia De Simone, Chiara Sangiuolo, Geppi e Paola Cipriani, Giuliana

e Paola Cozzi, Mario Pandolfi e Marina Vitelli, Paola Villari, Alfonso Mattozzi, Arturo Sergio, Giovanni e Giulia Greco e l’immancabile Maria Rosaria Nessuno che guarda caso indossava un abito lungo a sirena dai colori azzurro/argento.

Da sx Luigi Lavorgna e Lello Esposito
Da sx Annalisa De Paola, Paola Cipriani, Paola Abbamonte
Da sx Giusi Ferrazzano, Rosanna Iannuccilli, Lello Sangiuolo, Claudia Sangiuolo, Teresa Naldi
Roberta e Renato Leone
Da sx Paola Villari, Antonella Tuccillo, Roberta Vosa, Francesco Tuccillo
Anna Paola Merone e Mimmo Tuccillo
Antonella Oliviero, Luigi Lavorgna, Anna Paola Merone
Da sx Paolo De Ciuceis ed Anna Paola Merone

Una Sirena portafortuna per il Natale dell’Albergo Renaissance Mediterraneo
CONTINUA LA LETTURA
Homepage eventi Condividi adesso