Una banale lite si trasforma in follia omicida : accoltellato a morte davanti alla moglie e alle due figlie

Papà accoltellato per futili motivi davanti alla famiglia
sei in  Cronaca nera

4 mesi fa - 9 Agosto 2021

Sull’asfalto di via Novelli,
quando il sole inizia a calare,
restano il sangue, qualche avanzo di cibo, macchie scure, che ora,
la figlia, di Marwen Tayari ,
indica, alla donna che l’ascolta ,
e l’abbraccia.

Dev’essere una parente o un’amica di famiglia.

«Qui gli è caduta la birra»,
le spiega alla fine, di una cronaca,
si può dire surreale.

È una ragazzina di 12 anni, e descrive, scena per scena, com’è stato ucciso,
suo padre.

È anche l’ora ,in cui i carabinieri terminano , i rilievi ,e nel parcheggio, verso il viale della stazione, di Bergamo ,tornano a raggrupparsi ,
le solite facce.

«Sono tutti forestieri», sussurra il barista all’angolo.

Il quale ai tavolini , ha solo gente straniera , e si guarda bene ,
dal parlare dei problemi, di sicurezza della zona.

Problemi storici, che potrebbero,
non avere ,nulla a che vedere ,
con l’omicidio, ma che ultimamente,
si sono spostati proprio lì.

All’inizio di via Novelli, davanti al palazzo dove Tayari, 34 anni,
da 14anni a Terno d’Isola, disoccupato, e con precedenti di polizia principalmente per spaccio, ha smesso di respirare.

Era tra le braccia, della moglie Eleonora Turco, e davanti aveva ,
le due figlie, la più piccola di 2 anni, nel passeggino, e la maggiore in piedi, a registrare ogni istante.

Accusato di averlo colpito 5 volte,
con un coltellino a serramanico, è Alessandro Patelli.

Un giardiniere di 19 anni, incensurato,che abita con i genitori, proprio oltre il portone ,dove tutto,
è avvenuto.
Lavora con il padre e ha un fratello maggiore.

Il movente sarebbe racchiuso ,
in un litigio banale.

Alle 13, Patelli scende in strada.

Tayari e la famiglia, stanno bevendo,
e mangiando ,seduti sui gradini ,
davanti al suo ingresso.

Il ragazzo raggiunge lo scooter parcheggiato a due passi, ma si rende conto ,che ha dimenticato il casco.

Allora risale.
Quando torna giù, i due si urtano leggermente, il tunisino gli intima,
di fare attenzione.

Una parola tira l’altra,
finché Patelli , toglie il coltello,
di tasca , e ordina all’altro ,
di allontanarsi.

Ma l’uomo , di origine tunisina ,
lo avrebbe affrontato , e spinto a terra.

Quando il 19enne si rialza, sferra i colpi.

Tayari barcolla verso la moglie,
la bottiglia di birra, che ha tra,
le mani scivola , e lui crolla.

Mentre arrivano le ambulanze,
i carabinieri, sono già sul posto.

La caserma di Bergamo Bassa è a un civico di distanza.
E così Patelli, viene bloccato subito.

In tarda serata, il pm Paolo Mandurino, ha disposto, l’arresto in flagranza,
per omicidio volontario.

Un provvedimento firmato ,
dopo avere interrogato il ragazzo,
che nel pomeriggio ,era stato portato, in ospedale , perché in forte ,
stato di agitazione.

Assistito dall’avvocato Enrico Pelillo, ha spiegato ,che stava andando a Trescore Balneario, dove la famiglia ha un terreno, e che aveva, il coltellino con sé ,fin dall’inizio.

A suo dire lo usa per piccoli lavoretti. Avrebbe reagito perché si sentiva minacciato.

Si è infine avvalso ,della facoltà,
di non rispondere ,quando i ricordi ,
si sono fatti confusi.

Anche i suoi genitori hanno raggiunto, la caserma, chiedendo il silenzio.

«Che cosa devo dire ai giornalisti?
Mi hanno ucciso il marito, mi è morto tra le braccia».
È stato invece lo sfogo ,
di Eleonora Turco.

«Problemi di sicurezza, ce ne sono sempre stati, ma mai così , la sintesi di un 70enne, che abita in zona .

La sera ho paura a uscire.
Sono soprattutto stranieri e si fermano qui sotto a spacciare, li vediamo».

Per la giunta pd di Giorgio Gori,
è uno dei temi caldi.

«Quella di via Novelli , dichiara il sindaco , è una zona “difficile”,
spesso associata a problemi ,
di sicurezza, oggetto ,per questo,
di assidua vigilanza.

Nulla tuttavia ,può giustificare,
un atto così efferato, che fa pensare piuttosto ad un momento di follia».

Una banale lite si trasforma in follia omicida : accoltellato a morte davanti alla moglie e alle due figlie