Ultim’ora: Conte risponde a Renzi “Italia viva ha aperto la crisi di Governo prendendosi la piena responsabilità ”

di redazione politica
16 secondi fa
13 Gennaio 2021
Ultim’ora: Conte risponde a Renzi “Italia viva ha aperto la crisi di Governo prendendosi la piena responsabilità ”

La conferenza stampa di Matteo Renzi, con l’annuncio del ritiro degli esponenti di Italia viva dal governo – dando di fatto il via ufficiale alla crisi di governo – suscita numerose reazioni nel mondo politico. Duro il commento, in apertura del cdm, del premier.

“Purtroppo questa sera IV si è assunta la grave responsabilità di aprire una crisi di governo – ha esordito Giuseppe Conte in Consiglio dei ministri – sono sinceramente rammaricato, e credo di potere interpretare anche i vostri pensieri, per il notevole danno che si sta producendo per il nostro Paese per una crisi di governo nel pieno di una pandemia e di una prova durissima che il Paese sta attraversando.

Se un partito fa dimettere le sue ministre, questo non può essere considerato un fatto estemporaneo, non si può sminuire la gravità di questa decisione”. “Ho offerto la disponibilità ad un tavolo di legislatura, ha aggiunto il premier, eppure di fronte a questa disponibilità ci sono state comunque le dimissioni delle ministre.

Dimissioni che mi sono state comunicate attraverso una comunicazione via mail e che accetto. Naturalmente questa sera ho informato della situazione il Presidente Mattarella”.

Da più parti arrivano incoraggiamenti a Conte di andare avanti. “Andare oltre Conte ha detto il vicesegretario del Pd, Andrea Orlando, significa andare oltre il perimetro di questa maggioranza. Crediamo che agli italiani sia difficile spiegare perchè dovremmo abbandonare Conte. E’ un salto nel vuoto che non ha nessun tipo di giustificazione”.

“In Consiglio dei Ministri – scrive su Twitter il capo delegazione Pd Dario Franceschini – ho ribadito che chi attacca il Presidente del Consiglio attacca l’intero governo e Giuseppe Conte sta servendo con passione e dedizione il proprio Paese nel momento più difficile della storia repubblicana”.

Temi di questo post