Ultim’ora: Bonus e soldi in arrivo. Rinvio delle tasse e tre misure approvate col nuovo decreto

di  INDISCRETO
8 mesi fa - 25 Febbraio 2021

Decreto Milleproroghe 2021, quali sono le misure previste? Il 25 febbraio è arrivato l’ok definitivo del Senato. La fiducia è stata accordata con 222 voti a favore, 23 contrari e 7 astenuti.

È la prima fiducia su un provvedimento chiesta da Draghi: il prossimo step è la conversione in legge entro il 1° marzo.

Ci sono molte novità che interessano diversi fronti: dalla proroga del bonus vacanze alla digital tax, fino alla stabilizzazione dei precari della Pubblica Amministrazione. Non manca il pacchetto scuola e università e cassa integrazione.

Sul fronte delle cartelle esattoriali non ci sono particolari novità, se non che il decreto n. 7/2021 (l’ultimo provvedimento del governo Conte-bis che ha sospeso l’attività della Riscossione, pignoramenti compresi, fino al 28 febbraio) è confluito nel decreto Milleproroghe. Novità sulla ripresa dell’attività dell’AdeR sono invece attese con il decreto Ristori 5.

Il decreto Milleproroghe, lo ricordiamo, è nato come strumento eccezionale per risolvere disposizioni urgenti entro la fine dell’anno in corso: si occupa infatti di posticipare l’entrata in vigore di alcune disposizioni normative oppure di prorogare l’efficacia di leggi altrimenti in scadenza.

Da strumento straordinario è diventato in Italia una sorta di prassi, e quest’anno non fa eccezione: ma cosa prevede il decreto Milleproroghe 2021?

Nel dettaglio

Le commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera hanno riformulato e approvato una proposta di vari gruppi per dare un anno in più ai precari della Pubblica Amministrazione: si prevede che i tre anni di contratto, anche non continuativi negli ultimi 8, vadano maturati entro il 31 dicembre 2021 (e non fine 2020).

Entrano nel pacchetto del provvedimento anche la proroga al 30 settembre della moratoria sulla concessioni per le ricerche di idrocarburi, il rinvio di altri due anni dei tagli previsti all’editoria ed è stato trovato un accordo anche sul blocco delle nuove concessioni per le trivelle: la proroga è stata concessa fino al 30 settembre.

Sei mesi in più anche per utilizzare il bonus vacanze: le commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera hanno approvato l’emendamento a firma Bonomo (Pd), che consente di spendere il tax credit vacanze fino al 31 dicembre 2021 (e non più fino al 30 giugno).

Molte misure sono legate proprio al carattere emergenziale di questi mesi: significa che qualora lo stato di emergenza dovesse protrarsi, servirebbero altri interventi normativi per prolungarne l’efficacia.

Tra le novità introdotte dalla Camera c’è anche la possibilità per le società di applicare fino al 31 luglio le misure anti-Covid per le assemblee a distanza e la possibilità di approvare il bilancio entro 180 giorni dal termine dell’esercizio finanziario.

Inserita inoltre la proroga fino al 2023 del mercato tutelato per l’erogazione del gas e dell’energia elettrica a famiglie e piccole imprese.

Esami di Stato in modalità semplificata fino al 31 dicembre 2021

Il decreto Milleproroghe proroga fino al 31 dicembre 2021 la possibilità semplificata per il conseguimento dell’abilitazione in alcune professioni regolamentate. La modalità semplificata consiste nello svolgimento di esame orale a distanza.

Le categorie interessate sono quelle di:

architetti;

commercialisti, esperti contabili e revisori legali;

agronomi e forestali;

biologi e chimici;

geometri, geologi, ingegneri, periti agrari ed industriali;

psicologi e assistenti sociali;

odontoiatri, farmacisti, veterinari, tecnologi alimentare.

Non solo: gli studenti universitari avranno più tempo per finire gli esami e laurearsi in corso nonostante gli stop imposti dall’emergenza Covid. Le commissioni Affari Costituzionali e Bilancio infatti hanno approvato emendamenti a firma Fusacchia e Fratoianni, riformulati, che spostano l’ultima sessione utile dell’anno accademico 2019/2020 al 15 giugno 2021.

Ultim’ora: Bonus e soldi in arrivo. Rinvio delle tasse e tre misure approvate col nuovo decreto
TEMI DI QUESTO POST