Ultim’ora: 2022 in zona arancione e lockdown. Ecco le ipotesi al vaglio

sei in  Cronaca

1 mese fa - 20 Dicembre 2021

Sempre più vicini alla zona arancione. Tra ricoveri in continua crescita e una stagione invernale che non aiuta, lo scenario (ormai concreto) di un Natale in giallo per gran parte d’Italia non è l’unica previsione a preoccupare governo ed esperti. Lo ha detto Guido Rasi, consulente scientifico del commissario straordinario per l’emergenza Covid, lo ha ribadito lo stesso generale Francesco Paolo Figliuolo: «Ci stiamo avvicinando, l’occupazione dei posti ospedalieri continua ad aumentare». Se le misure di zona gialla che da oggi, 20 dicembre, coinvolgeranno 12 milioni di italiani, spaventano commercianti e popolazione in generale, l’idea di un ulteriore peggioramento getta un’ombra sull’inizio del nuovo anno.

2022 in lockdown
La situazione più critica in assoluto viene registrata da due regioni in particolare: Provincia autonoma di Trento e il Friuli Venezia Giulia. Attualmente in gialla e con dei tassi di incidenza e di occupazione dei posti letto ben oltre la soglia, potrebbero passare in arancione nel periodo compreso tra il 3 e il 10 gennaio 2022. A seguire potrebbero arrivare poi Marche, Bolzano, Veneto, Liguria e Calabria. Il grafico del ricercatore Vittorio Nicoletta mostra nel dettaglio i rischi corsi dai territori nominati nel caso in cui il numero dei ricoveri dovesse aumentare al ritmo attuale.

Ultim’ora: 2022 in zona arancione e lockdown. Ecco le ipotesi al vaglio
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST