Ultim’ora, scandalo in Campania: il sindaco scavalca le liste per il vaccino

Ultim’ora, scandalo in Campania: il sindaco scavalca le liste per il vaccino

14 Marzo 2021

Condividi

Ennesimo scandalo, il terzo, in Italia, per quanto riguarda la somministrazione della prima dose di vaccino. Dopo i casi Corleone e Castellamonte, protagonista della terza vicenda è stato il sindaco di Arienzo, Giuseppe Guida, in provincia di Caserta.

Il primo cittadino, 48 anni, ha scavalcato tutte le liste, pur non avendone diritto, ed ha ottenuto la prima dose di vaccino il 12 Marzo, registrandosi sul portale nella sezione dedicata alle Forze dell’Ordine. Sotto vi proponiamo gli screen che testimoniano questa nostra esclusiva:

Il sindaco, Guida, ha oltrepassato, come si evince dagli screen, tutte le categorie fragili, anteponendo la propria autorità alla salute pubblica.

Qualche giorno fa, il Presidente dell’Anci, Decaro, aveva ribadito che i sindaci non hanno alcun potere in merito:

Noi sindaci rispetteremo scadenze e chiamate, la nostra autorità non include la vaccinazione prima delle categorie a rischio”. 

Una vicenda brutta e senza una propria logica quella accaduta ad Arienzo, così come nelle altre due città italiane. Le autorità dovrebbero dare l’esempio da seguire, specie in periodo così delicato come questo.

Attualità

Premiazione Eccellenze Aispis tra i premiati il tenente colonnello GDF Stillian Cortese Bimbo di 7 anni muore in casa: stroncato da un infarto
leggi articoli di  Attualità
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST