Una tragedia nella tragedia : auto contro tir, Giorgio muore a 31 anni, 14 anni dopo l’omicidio del fratello. Il papà: “Perché a noi?”

Il dolore del papà Edoardo: “Non so cosa accadrà ora, mi ci sono voluti anni per uscire dal tunnel della morte di Giuseppe e ora anche Giorgio non c’è più”.
sei in  Cronaca

1 mese fa - 28 Ottobre 2021

Drammatico incidente a Padova,
dove un ragazzo di soli 31 anni, Giorgio Cusin, è morto, dopo che ,
con la sua auto ,si è schiantato frontalmente contro un tir.

Per cause che sono ancora in via di accertamento.

Il ragazzo ,stava percorrendo lo svincolo, di corso 13 Giugno ,
verso corso Australia ,a bordo della sua Fiat Panda ,quando si è verificato l’impatto ,che non gli ha lasciato scampo.

Proveniva da Vigodarzere, e andava in direzione del centro città.

Probabilmente stava tornando a casa,
a Chiesanuova, dove abitava.

Il parabrezza della vettura, è andato
in frantumi, gli airbag sono esplosi,
il paraurti anteriore ,e il cofano
sono completamente rientrati in un groviglio di lamiere.

E lui è deceduto sul colpo.
Quando sono arrivati i soccorsi non c’era più nulla da fare.

Il conducente del camion, sotto choc ,
per l’accaduto, è invece rimasto gravemente ferito ,e trasportato all’ospedale.

Come mai, l’automobile del giovane ,
abbia invaso la carreggiata opposta, andando a scontrarsi con il mezzo pesante, non è ancora chiaro.

Potrebbe essersi trattato di una distrazione ,da parte del trentunenne, oppure, di un malore improvviso.

Ma le indagini sono ancora in corso.

La morte di Giorgio, è una tragedia nella tragedia.

Quattordici anni fa, infatti,
è morto il fratello, Giuseppe, accoltellato a morte, al parco di Mortise.

Il papà dei due, Edoardo, non si dà pace.

“Non sappiamo ancora nulla ,
di cosa possa essere accaduto
e ancora non l’abbiamo visto.

Era un ragazzone ,alto più di un metro
e 90 ed era in perfetta salute,
non riesco a pensare, che possa aver avuto un malore ,ha detto.

Penso più a una distrazione ,
anche perché Giorgio era prudente, faceva quella strada, quattro volte al giorno ,da casa all’ufficio e non correva perché voleva evitare multe.

Non so cosa accadrà ora, mi ci sono voluti anni per uscire dal tunnel ,
della morte di Giuseppe e ora anche Giorgio non c’è più”.

Una tragedia nella tragedia : auto contro tir, Giorgio muore a 31 anni, 14 anni  dopo l’omicidio del fratello. Il papà: “Perché a noi?”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST incidente primo piano