Un 15enne uccide padre madre e la sorella di 13 anni pubblicando sui social le foto della mattanza.Tutto questo durante la sua festa di compleanno

Il massacro si è verificato all'interno di un camper, dove i poliziotti hanno alla fine trovato il corpo del giovane assassino, appena suicidatosi
sei in  Esteri

3 mesi fa - 20 Settembre 2021

Il Texas ,è sotto shock ,per il massacro compiuto ,in questi giorni ,
da un ragazzo di appena 15 anni,
William Quince Colburn III.

Il giovane ,ha infatti ucciso ,
a colpi di arma da fuoco ,
i suoi genitori ,e la sorellina ,
per poi pubblicare ,sui suoi canali social ,le raccapriccianti ,
foto del suo crimine.

La scena del delitto ,è stata l’interno, di un camper parcheggiato, vicino a un’area ricreativa ,della contea ,
di Aransas, nel sud dell’entità ,
federata Usa.

Secondo le ricostruzioni ,messe a punto dagli inquirenti, il massacro ,
è stato perpetrato da Colburn ,
durante i festeggiamenti del suo compleanno.

In quell’occasione di gioia,
il giovane ,ha infatti ,
scelto di dare sfogo alla sua follia, sparando ,contro suo padre William Colburn Jr, sua madre Jana ,
e la sorella 13enne Emma.

I poliziotti ,hanno capito ,
che in quell’area ricreativa ,
era stato appena compiuto ,un crimine di sangue .

Dopo essere stati avvisati,
del fatto che proprio William ,
aveva pubblicato, in un gruppo ,
sui social media ,
le immagini della mattanza.

Nei post incriminati, Colburn III ,
aveva anche minacciato ,
di continuare la sua scia di sangue omicida ,attaccando una scuola.

Le forze dell’ordine, hanno ,
alla fine, deciso di circondare ,
l’area ricreativa in cui era stato compiuto il massacro, da cui il ragazzo non si era ancora allontanato.

Arrivati in forza in quel parcheggio,
i poliziotti hanno intimato al 15enne ,
di arrendersi, ma lui ha rifiutato ,
la resa.

A quel punto, gli agenti, pronti a fare irruzione, hanno udito uno sparo dall’interno ,del camper e poi il tonfo di qualcuno ,che cadeva a terra.

Quando i poliziotti hanno fatto ingresso sulla scena del crimine, hanno trovato Colburn III morto, per una ferita da arma da fuoco, così come i corpi dei suoi genitori ,e della sorellina.

Gli investigatori hanno anche trovato lì i corpi senza vita ,dei due cani
della famiglia.

La polizia ,ha affermato ,
con sollievo che, se non fosse stato per la segnalazione ,di quell’inquietante post comparso sui social.

Ci sarebbe voluto ,
molto più tempo per scoprire la follia e i propositi stragisti di Colburn III e, probabilmente, il ragazzo sarebbe riuscito ,a scatenare la sua furia contro delle scolaresche.

Un 15enne uccide padre madre e la  sorella di 13 anni pubblicando sui social le foto della mattanza.Tutto questo durante la sua festa di compleanno
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST primo piano Strage di famiglia