Uccisa l’attrice Tania Mendoza : colpita da una raffica di proiettili davanti al figlio

sei in  Cinema e TV

1 mese fa - 18 Dicembre 2021

È bastata uccisa davanti al figlio, l’attrice che interpretò la prima versione della “Regina del sud”, ispirata al romanzo di ,Pérez Reverte.

L’attrice e cantante Tania Mendoza,
35 anni, protagonista de “La mera Reina del Sur”.

La prima serie tv ambientata nel mondo dei narcos poi resa famosa su Netflix,
è stata centrata da quattro colpi al petto.

Esplosi da due sicari, mentre si trovava ai bordi di un campetto di calcio,
dove si stava allenando suo figlio di 11 anni.

L’azione, fulminea, è avvenuta a Cuernavaca, Stato di Morelos, Messico centrale.

I killer sono giunti in sella a una moto.

Uno è sceso, si è avvicinato all’ingresso del recinto ,che circonda il club Los Felinos, e ha fatto fuoco contro l’attrice che è crollata a terra.

Tania Mendoza era già stata vittima di un sequestro nel 2010, assieme al marito e al figlio.

L’attrice 42enne ,nel 2010 aveva sporto denuncia per i reati di furto aggravato di un veicolo.

Rapina in una casa e privazione illegale della libertà commessi contro di lei, il suo compagno e il loro bambino.

La Mendoza era un’attrice, cantante e modella molto famosa in Messico.

Si era imposta nel 2005 interpretando
la sua omonima Teresa Mendoza in “La mera Reina del Sur”, tratto dal romanzo dello scrittore spagnolo Arturo Pérez-Reverte.

Dal film è stata poi tratta la serie tv “La Reina del Sur”.

Uccisa l’attrice Tania Mendoza : colpita da una raffica di proiettili davanti al figlio
TEMI DI QUESTO POST primo piano